Il futuro della scienza passa da Lecce: inaugurato il polo di nanotecnologia del Cnr

giovedì 7 maggio 2015

È stata inaugurato nella mattinata il centro di ricerca all’avanguardia presso la sede dell’Ecotekne: sarà un punto di riferimento per la scienza a livello continentale con oltre 200 professionisti impegnati. In campo investimenti da 18 milioni di euro.

Lecce diventa un punto di riferimento per la scienza a livello europeo: è stato inaugurato questa mattina, all’Ecotekne il Polo di Nanotecnologia, una delle più grandi infrastrutture di ricerca a livello continentale, nata dalla collaborazione tra Regione Puglia e Cnr e sull’esperienza maturata in questi anni dall’istituto Nanotec.

Si tratta di un centro di ricerca all’avanguardia con oltre 200 ricercatori tra fisici, chimici, biologi, medici ed ingegneri. Tra gli obiettivi della nanotecnologia c’è la creazione di prototipi di materiali innovativi, destinati a dispositivi ed applicazioni, spendibili in tutti i settori produttivi: dall’energia all’edilizia, dalla diagnostica alle comunicazioni, dalla sicurezza all’ambiente.

Il polo prevede investimenti per 18 milioni di euro, 10 dei quali provengono da finanziamenti comunitari.

TAG: ricerca
Altri articoli di "Scienza e tecnologia"
Scienza e tecnolo..
27/09/2018
Domani 80 proposte e circa 250 ricercatori coinvolti. L’Ateneo salentino coordina ...
Scienza e tecnolo..
20/09/2018
"L’intelligenza artificiale al servizio delle ...
Scienza e tecnolo..
03/09/2018
La conferenza internazionale di Nanotecnologie approda per ...
Scienza e tecnolo..
17/05/2018
Questo pomeriggio la presentazione dei lavori davanti alla ...
L’influenza ogni anno costa alle casse dello Stato 10 miliardi di euro. Intervista al responsabile Igiene e ...
clicca qui