Cardinale Bertone a Lecce, centro storico blindato

domenica 9 dicembre 2012

Il Segretario di Stato Vaticano è arrivato a Lecce per inaugurare la Casa della Carità. Poi si è recato in Duomo per la celebrazione della messa assieme all’arcivescovo D’Ambrosio.

Il centro storico di Lecce off limits per la messa del Segretario di Stato, Cardinale Tarcisio Bertone arrivato in città per inaugurare la Casa della Carità. Il prelato alla presenza delle massime autorità religiose e civili ha simbolicamente aperto le porte della struttura.

In occasione dell’inaugurazione l’Arcivescovo Metropolita di Lecce, Domenico Umberto D’Ambrosio, ha salutato così il Cardinale Tarcisio Bertone.

“Eminenza Reverendissima,

Accolga il saluto grato dell’intera Chiesa di Lecce: sacerdoti, diaconi, religiosi, popolo santo di Dio e delle autorità di ogni ordine e grado che hanno voluto unirsi a questa Solenne Concelebrazione da lei presieduta.

Dopo l’inaugurazione e la benedizione della Casa della Carità, avventura di amore della nostra Chiesa, l’accogliamo in questa Chiesa Cattedrale, Ecclesia maior et mater di tutta la diocesi. Qui il santo popolo si raduna per celebrare i divini misteri, per ascoltare la parola, per nutrirsi del Pane di vita che sazia la vera fame.

Oggi, Eminenza, lei, quale  primo, prezioso collaboratore e fedele interprete  del Santo Padre, presiede per noi e con noi l’Eucaristia della II Domenica di Avvento e, con le parole di Giovanni Battista, ci inviterà a preparare la via e a raddrizzare i sentieri del Signore.

Le chiediamo di portarci nella sua preghiera e di portare al Santo Padre Benedetto XVI , l’assicurazione della nostra preghiera costante  per il suo ministero, la nostra fedeltà , la nostra obbedienza, il nostro amore forte, sicuro, generoso.

Abbiamo accolto con disponibilità piena il dono dell’Anno della fede che il Santo Padre ha voluto per l’intera Chiesa e in tappe e momenti fortemente partecipati, riviviamo e rinnoviamo la nostra professione di Fede in Cristo Gesù e nella Chiesa Santa.

Eminenza Reverendissima, conti sulla nostra preghiera perché il dono e la sapienza dello Spirito, accompagnino il suo delicato e faticoso compito a servizio del Santo Padre e della Chiesa tutta.

Ci porti al Signore,  ci aiuti ad accogliere con rinnovata fedeltà la Voce che risuoni non nel deserto ma nel profondo della nostra vita  e ci muova ad essere segno coerente di fedeltà a Cristo e di servizio amorevole, delicato e premuroso ai fratelli.

Ancora grazie per il dono della sua visita. Il Signore Gesù, Sacerdote sommo, misericordioso e fedele l’accompagni nel suo ministero”.


Anche il Cardinale Bertone ha posto l’accento sul significato del dono, nel periodo di Natale, attraverso l’esempio fulgido che arriva dalle figure evangeliche, in particolare Giovanni Battista.


CLICCA QUI per leggere l'omelia del Cardinale Bertone

Alla messa, ha preso parte, mescolato tra la folla, anche Al Bano Carrisi. 
Altri articoli di "Società"
Società
25/05/2019
La giocata è stata quella di un 7 Doppio Oro: la vincita nel concorso di ...
Società
25/05/2019
Due giorni di festeggiamenti ad Otranto per il santo ...
Società
23/05/2019
Il suo ritrovamento il 19 febbraio 2018. Di origini ...
Società
23/05/2019
La libreria Liberrima vuole ricordare la studentessa 22enne ...
STC, in una sigla la patologia che affligge migliaia di lavoratori, soprattutto donne. Con l’ortopedico Stasi ...
clicca qui