Cronaca Gallipoli Lecce 

Carabinieri e Soroptimist insieme nel contrasto alla violenza sulle donne

In provincia di Lecce sono state realizzate due “stanze rosa” presso le sedi dei Comandi Carabinieri di Lecce Santa Rosa e Gallipoli.

In occasione della “Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne”, i Carabinieri del Comando Provinciale di Lecce e il Club Soroptimist di Lecce hanno pianificato, dal 25 novembre al 10 dicembre, dieci incontri presso altrettanti istituti della scuola secondaria di 2° grado della Provincia, al fine di sensibilizzare i giovani in ordine al delicato fenomeno della violenza di genere, dando consigli pratici per rilevare i fattori di rischio e assumere le adeguate iniziative, anche quando le vicende riguardano un familiare o un’amica.

Al riguardo, per l’intero anno scolastico, qualsiasi scuola potrà richiedere l’intervento dell’Arma rivolgendosi direttamente alla Stazione Carabinieri più vicina.

Da anni l’Associazione Soroptimist International Italia collabora con l’Arma dei Carabinieri con progetti volti a incoraggiare le donne vittime di violenza, affinchè trovino il coraggio di rivolgersi alle Forze dell’Ordine e siano sostenute nel delicato momento della denuncia. In particolare, tra le diverse iniziative si evidenzia il progetto “una stanza tutta per sé”, avviato nel 2015 con un protocollo siglato con il Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri, a seguito del quale più di 160 “stanze rosa” sono state realizzate all’interno delle Caserme dell’Arma, per creare un ambiente che dia una sensazione di accoglienza ed empatia, fondamentali affinchè una donna maltrattata, già spaventata e disorientata, si determini ulteriormente nel suo proposito di denunciare.

In provincia di Lecce sono state realizzate due “stanze rosa” presso le sedi dei Comandi Carabinieri di Lecce Santa Rosa e Gallipoli.


Potrebbeinteressarti

Incidente mortale sulla Pista Porsche di Nardò

In uno scontro con la moto che conduceva all'interno della pista ha perso la vita il collaudatore 36enne Mattia Ottaviano di Tuglie. La Ntc: ''Vicini al dolore dei familiari. Collaboriamo con le autorità''.