Politica Puglia sette 

Trattamento di fine mandato per gli eletti torna in Consiglio Regionale, Cgil: «E' una vergogna»

Il sindacato contro la proposta di legge che sarà votata domani dopo lo stop di agosto

Domani in Consiglio regionale torna ai voti la la proposta di approvazione del “Trattamento di fine mandato” per gli eletti. «Il 28 novembre fra i primi punti all'ordine del giorno del consiglio regionale pugliese c'è nuovamente il Tfm pronto per essere approvato. Una autentica vergogna che segna la definitiva frattura fra mondo della politica e società civile-  accusano dalla Cgil Puglia - «da quando ad agosto hanno provato a reintrodurre il Tfm la condizione sociale del Mezzogiorno e in particolare della Puglia è ulteriormente peggiorata. Pensare che il Tfm sia la priorità
politica del governo regionale per noi è inaccettabile. La politica metta come prioritaria la condizione sociale dei cittadini pugliesi piuttosto che i propri interessi».

Ad agosto si erano opposti alla misura associazioni di categoria, sindacati e altri tra cui Cgil Puglia, Confindustria Puglia, La Giusta Causa, Legacoop, Confcooperative, Confesercenti Puglia, Anpi Puglia, Libera Puglia.

Potrebbeinteressarti

Agricoltori di Puglia in piazza a Bruxelles

Proteste in occasione del Consiglio dei Ministri agricoli sulla proposta di semplificazione della PAC. Sotto accusa anche il sistema di controllo dell'UE con frontiere colabrodo che hanno lasciato passare materiale vegetale infetto.