Cultura Eventi Zollino 

"Festa de Lu Focu", a Zollino la quarantesima edizione tra folclore e tradizione

Sabato 28 dicembre in Largo Lumardo lo storico appuntamento con uno degli eventi invernali più attesi nel Salento. Ritorna lo storico appuntamento con la Festa de lu focu di Zollino: sabato ...

Sabato 28 dicembre in Largo Lumardo lo storico appuntamento con uno degli eventi invernali più attesi nel Salento. Ritorna lo storico appuntamento con la Festa de lu focu di Zollino: sabato 28 dicembre, Largo Lumardo ospiterà uno degli eventi più attesi dell’inverno salentino, tra le più importanti e longeve feste popolari, giunta quest’anno alla 40ma edizione. Si comincia alle 20 con la tradizionale accensione della focara, un paziente intreccio di fascine di legno d’ulivo, che come da tradizione caccia via la malasorte passata. Una festa popolare carica di suggestioni, arricchita dagli spettacoli degli artisti di strada: divertenti evoluzioni del giocoliere Dario Cadei Trampuglia e coraggiose performance del mangiafuoco Tommaso D'Aquino Mr Thomas. A partire dalle ore 21 altri spettacoli: "California dreaming" di e con Kika - Circus artist e "Una risata vi seppellirà" di e con Giuseppe Semeraro Kukulà. Tanta buona musica per questa quarantesima edizione della festa. Tra la gente suonerà Andrea Doremi e gli Ombrass Street, una band con un repertorio esplosivo - e rigorosamente inedito - che spazia dalla rumba balcanica al reggae, ska e funky. A partire dalle ore 21:30, spazio alla musica popolare salentina; la forza travolgente della tradizione nei canti d'amore, pizziche e stornelli, con un trio d'eccezione: Giancarlo Paglialunga (voce e tamburo), Emanuele Licci (voce, chitarra e bouzouki) e Giuseppe Anglano (voce, fisarmonica ed organetto). A seguire, chiuderà la festa l'Ensemble de lu focu, con il tamburellista Roberto Chiga che dirigerà una formazione zollinese d'eccezione. Sul palco saliranno Manolo Costa, Marco Dell'Anna, Fabrizio Bianco, MaryStella Maniglio, Andrea Caracuta, Alessandro Chiga e due ospiti d’onore: Alessia Tondo alla voce e Peppo Grassi al mandolino. Ad arricchire la serata ci saranno, naturalmente, i noti prodotti locali proposti dagli stand gastronomici nel rispetto della tradizione: a cominciare dalla sceblasti (una puccia tipica di Zollino realizzata con impasto di farina di grano lievitata e condita con sale, olio, olive nere, zucchine, pomodori, capperi e peperoncino piccante) e dai legumi preparati “alla pignata” (il pisello nano ele fave cu le cicoreddhe) proprio come un tempo. Immancabile, poi, a benedirne l’unione, il vino rosso che scalda e libera, che inebria e incoraggia al sociale. La Festa de lu Focu dà anche spazio a espressioni d’arte e lavoro, tra fantasia e realtà, come stimolo a confrontarsi su antichi e nuovi contenuti culturali; per questo accoglie le estrose istallazioni sul tema del fuoco a cura dell’artista zollinese Giuseppe Castellano. Inoltre, nell'area adiacente la tradizionale 'focara' verrà allestita una mostra fotografica a cura di Daniele Coricciati. La Festa de lu focu è un evento organizzato dall’omonima associazione culturale, con il patrocinio del Comune di Zollino e della Provincia di Lecce. In caso di maltempo la festa si svolgerà il 29 dicembre. Il programma completo della manifestazione verrà presentato presso la sala conferenze di Palazzo Adorno, venerdì 27 dicembre alle ore 11. Interverranno: Stefano Minerva (Presidente della Provincia di Lecce), Edoardo Calò (sindaco di Zollino), Salvatore Gaetani (Presidente dell’Associazione “Festa de lu focu”), Luigi Costa (Cofondatóre della Festa de lu focu). 

Potrebbeinteressarti


Nicola Gratteri a Novoli

Domani, nella centralissima Piazza Regina Margherita, il procuratore promuoverà il suo libro "Il Grifone", in un evento ideato e curato dall’Associazione socio-culturale "Sinergie Sociali".

Torna RocAnticA Conversazioni

Da giovedì 25 luglio torna il format con la direzione artistica di Daniele Rielli, che ospita noti personaggi del panorama nazionale che si racconteranno al pubblico.