Cronaca Tricase 

Aggredisce nonna e madre, poi sferra calcio in faccia a un carabiniere: arrestato

L'episodio nella tarda serata di ieri a Tricase.

Un giovane del luogo è stato arrestato nella tarda serata di ieri in flagranza di reato dai Carabinieri della Sezione Radiomobile di Tricase con l'accusa di “violenza o minaccia a pubblico ufficiale, resistenza e lesioni personali”.

Il giovane, nel corso della serata infatti, aveva avuto un accesa discussione per futili motivi prima con la nonna alla quale avrebbe causato una distorsione al braccio e poi verso la madre usando violenza verbale.

I militari dell’Arma, allertati dalla madre, sono prontamente intervenuti mentre il giovane si trovava ancora presso l’abitazione. Vano il tentativo di calmare il giovane che, in evidente stato di agitazione e non tollerando l’intervento dei Carabinieri, si sarebbe scagliato contro uno di loro colpendolo con un calcio al volto.

Grazie ad una tempestiva e celere attività info-investigativa condotta dai Carabinieri della Stazione di Gagliano del Capo, giunti come rinforzo presso l’abitazione, il giovane è stato bloccato e, al termine delle attività di polizia, arrestato in flagranza di reato. Il giovane, come disposto dal P.M. di turno presso la Procura della Repubblica di Lecce, è stato condotto presso la Casa Circondariale Borgo San Nicola del capoluogo salentino.


Potrebbeinteressarti


Adriana Poli Bortone nuovo sindaco di Lecce

La candidata del centrodestra può già festeggiare l'elezione. Grande festa davanti al Comitato Elettorale ed in Piazza S. Oronzo. Gli auguri dello sconfitto Carlo Salvemini. Sabato festa con la cittadinanza.