Cronaca Curiosità Otranto 

Attracco a Otranto per la nave della Guardia Costiera ''R. Anghieri''

Scalo tecnico ieri dell'unità navale intitolata alla memoria dell'Ufficiale medaglia d'oro al valor di Marina, progettata per la ricerca e il salvataggio in mare.

Nella giornata di ieri, ha trovato ormeggio nel porto di Otranto l’unità navale della Guardia Costiera CP 421 varata nel 2021 e intitolata al Tenente di Valscello (CP) Roberto Aringhieri, Ufficiale della Guardia Costiera medaglia d'oro al valor di Marina alla memoria.

L’unità – progettata per la ricerca e il salvataggio in mare e cofinanziata con fondi europei nell'ambito del Fondo Sicurezza Interna 2014/2020 – ha effettuato una sosta tecnica, per poi proseguire la navigazione fino a Venezia.

Il Comandante dell’unità, T.V. (CP) Andrea MONTINARO, è stato ricevuto dal Capo del Circondario marittimo di Otranto, T.V. (CP) Francesco Walter Di Marco. Dopo il tradizionale scambio di crest, i due Ufficiali si sono confrontati sulla componentistica tecnica dell’unità, le navigazioni recenti effettuate, nonché sulle attività operative in essere.

La nave e il suo equipaggio, dopo aver terminato le operazioni, hanno salutato nel pomeriggio la città di Otranto, riprendendo il mare.


Potrebbeinteressarti


A Noah la Festa dei giochi di una volta

Venerdì 19 Luglio, dalle 20:00, nei giardini Madonna delle Grazie l'evento organizzato dal comitato CSI di Terra d’Otranto, in collaborazione con l’oratorio Madonna delle Grazie di Noha e con l’ASD Secyd.