Cronaca Montesano 

Rompe gli arredi e scappa dalla comunità: riportato indietro ruba le chiavi e prova a fuggire

Denunciato 2 volte in 24 ore l’uomo sottoposto alla libertà vigilata: si era allontanato arbitrariamente dalla comunità dopo averne danneggiato gli arredi. Una volta rintracciato e...

Denunciato 2 volte in 24 ore l’uomo sottoposto alla libertà vigilata: si era allontanato arbitrariamente dalla comunità dopo averne danneggiato gli arredi. Una volta rintracciato e ricondotto nella struttura, ruba un mazzo di chiavi e tenta di fuggire ma viene bloccato. Due denunce in 24 ore per un 36enne di Montesano Salentino, ospite di una comunità di Latiano, dove si trovava sottoposto alla misura di libertà vigilata: i carabinieri lo hanno denunciato per violenza privata, danneggiamento aggravato e inosservanza dei provvedimenti dell’autorità. Nella notte del 19 aprile, l’uomo ha minacciato il personale addetto alla struttura e, dopo aver fatto rovinare al suolo un vaso di porcellana e un televisore 42 pollici e aver colpito con calci la porta di una stanza, danneggiandola completamente, si è appropriato di 9 pacchetti di sigarette, dandosi alla fuga. Rintracciato poco dopo presso la stazione ferroviaria di Latiano dai carabinieri, è stato riaccompagnato presso la stessa comunità. Poche ore dopo, il 36enne si è impossessato di un mazzo di chiavi riposte negli uffici e ha tentato di aprire il cancello per allontanarsi nuovamente ma è stato bloccato dai carabinieri tempestivamente giunti in seguito alla segnalazione del personale addetto alla comunità. Successivamente, quando tutto sembrava essere rientrato nella normalità, l’uomo è riuscito a scavalcare il cancello allontanandosi nuovamente. Lo stesso, attivamente ricercato, è stato deferito per furto aggravato.

Potrebbeinteressarti


A Copertino un albero per Melissa Bassi

Cerimonia domani sera al rione Gelsi alla presenza dei genitori della ragazza. Cittadinanza onoraria a Cataldo Motta che condusse le indagini sulla bomba all’Istituto professionale “Morvillo Falcone” di Brindisi.

Martini: A Lecce amministrazione incompetente

Il consigliere di opposizione a Palazzo Carafa: Incompetenti e inadeguati, si negano al confronto e non tutelano i cittadini. Incuria delle strade e noncuranza della sicurezza dei pedoni, anche dei bambini. Imbarazzante la vicenda carte identità.