Cronaca Maglie 

Guardia di Finanza, individuato a Maglie un evasore totale

E' il titolare di un'impresa edile sconosciuta al Fisco che non ha versato le imposte dovute su ricavi non dichiarati per oltre 350.000 euro.

Nell’ambito delle attività di controllo economico del territorio, i Finanzieri della Tenenza di Maglie hanno individuato un’impresa di costruzioni, il cui titolare è risultato evasore totale, non avendo ottemperato agli obblighi dichiarativi ai fini fiscali e al versamento delle imposte dovute.

I controlli condotti dalle Fiamme Gialle hanno preso avvio da una mirata analisi di rischio e dalle risultanze delle banche in uso al Corpo, nonché da elementi informativi raccolti sul territorio.

Dopo l’attività di verifica fiscale intrapresa ed attraverso l’esame della documentazione contabile rinvenuta durante il controllo, i Finanzieri hanno ricostruito i ricavi non dichiarati dalla predetta impresa edile per oltre 350.000 euro, importo che è stato segnalato all’Agenzia delle Entrate per i conseguenti recuperi a tassazione.

Il titolare dell’impresa è stato, inoltre, deferito alla Procura della Repubblica di Lecce per l’ipotesi delittuosa di ''occultamento o distruzione di documenti contabili’, con contestuale proposta di sequestro ‘per equivalente'' di oltre 170.000 euro, corrispondente all’entità delle imposte non pagate.

Si evidenzia, tuttavia, che la responsabilità penale del soggetto coinvolto sarà accertata solo all’esito di giudizio con sentenza penale irrevocabile. Nei confronti dello stesso vige, infatti, la presunzione di innocenza che l’articolo 27 della Costituzione garantisce ai cittadini fino a sentenza definitiva.

Contrastare l’evasione fiscale vuol dire contribuire alle prospettive di ripresa e di rilancio dell’economia del Paese e favorire una più equa ripartizione del prelievo impositivo tra i cittadini (“pagare tutti per pagare di meno”).


Potrebbeinteressarti

Monteroni in prima linea per la difesa della legalità

Nel 32° anniversario della Strage di Capaci, l'Amministrazione Comunale annuncia che il 2 Giugno sarà pubblicato l’Avviso affinché le Associazioni del territorio esprimano la loro Manifestazione d'Interesse a partecipare al II Forum “Insieme per la Legalità.