Cronaca Puglia sette 

Controlli dei Carabinieri del NAS di Taranto: sequestri e chiusure nel Brindisino

Per irregolarità nel settore alimentare sequestrati cibi e chiuse due attività.

Nell’ambito di mirati servizi volti a contrastare le irregolarità nel settore alimentare, i carabinieri del N.A.S. di Taranto, insieme al personale dell’ASL di Brindisi, hanno eseguito delle ispezioni nel Brindisino che hanno portato al sequestro di alimenti e alla chiusura di due attività.

In particolare, per un agriturismo della provincia è scattato subito il provvedimento della chiusura in quanto l’acqua utilizzata nella cucina è risultata non conforme agli esami di laboratorio rispetto alla vigente normativa in materia di acque destinate al consumo umano.

In un’altra attività ispettiva, i carabinieri del Nas hanno rilevato l’attivazione di un centro benessere e di una piscina in assenza delle previste autorizzazioni. Le attività sono state chiuse immediatamente dall’Autorità comunale competente.

Infine, in un supermercato della provincia, sono stati sequestrati amministrativamente circa 70 chili di alimenti privi delle informazioni obbligatorie per il consumatore e di indicazioni riguardanti la tracciabilità.


Potrebbeinteressarti

Agricoltori di Puglia in piazza a Bruxelles

Proteste in occasione del Consiglio dei Ministri agricoli sulla proposta di semplificazione della PAC. Sotto accusa anche il sistema di controllo dell'UE con frontiere colabrodo che hanno lasciato passare materiale vegetale infetto.