Cronaca Tricase 

Il polo del lusso di Tricase si allarga: la vecchia Manifattura produrrà per Dior

Oggi il taglio del nastro alla presenza del sindaco Antonio De Donno e di Antonio Filograna Sergio: all'interno lavoreranno 600 operai specializzati

La vecchia Manifattura di Tricase rinasce grazie ad Antonio Filograna Sergio e a Maria Grazia Chiuri, direttore creativo della maison Dior che ha scelto il Salento come polo di produzione per articoli di lusso.

Oggi la struttura che si trova sulla strada per Melissano è stata inaugurata alla presenza del sindaco di Tricase Antonio De Donno che saluta con entusiasmo la nuova avventura che è anche una scommessa per il futuro:

«Torna il lavoro in una struttura che ha permesso a generazioni intere di vivere, fare famiglia, costruire speranza- scrive De Donno - la vecchia Manifattura oggi rinasce grazie alla forza, la passione, la visione e l'amore per questa terra di due Salentini d'eccezione: Maria Grazia Chiuri, star mondiale del lusso e di quella umiltà che solo i grandi hanno e che non finiremo mai di ringraziare, e il Presidente di Manifattura Salento AF Antonio Filograna che da uomo illuminato accetta la grande sfida.

Dior si affida alle mani sapienti di giovani artigiani del lusso per produrre ed esportare nel mondo le sue borse più iconiche.

E lo fa ravvivando i luoghi del lavoro simbolo della nostra terra, in un legame senza tempo tra generazioni che oggi sono in grado di costruire percorsi produttivi duraturi d'eccellenza.




300 giovani oggi hanno aperto le danze, altri 300 a breve verranno formati e contribuiranno anche loro allo sviluppo di un grande polo del lusso, in cui le macchine agevolano il lavoro ma non sostituiranno mai la maestria di quelle donne e di quegli uomini a cui oggi abbiamo chiesto di sentirsi protagonisti di una storia che riparte».




Potrebbeinteressarti


Soleto, scoperta un'altra discarica abusiva

All'interno mobilio, infissi, batterie per auto, materiale ferroso, bombole di gas, pneumatici e rifiuti pericolosi su una superficie di circa 750 mq. Denunciato il proprietario del terreno.