Sanità Lecce 

Riorganizzazione dipartimentale alla ASL Lecce

Terminato l’iter sulla razionalizzazione dei Dipartimenti in ambito amministrativo, la Direzione strategica è al lavoro per un percorso analogo in ambito medico e sanitario.

Dopo le notizie divulgate da alcuni organi di informazione riguardo i Dipartimenti di ASL Lecce, la Direzione generale in una nota ha voluto precisare che il Commissario straordinario, oggi Direttore generale, Avv. Stefano Rossi, ha rinvenuto alla data del suo insediamento, l’11 luglio 2022, l’Organizzazione dipartimentale e il relativo Regolamento generale, adottati dal precedente Direttore Generale.

Nell’organizzazione risultavano nominati, ai sensi dei vigenti CCNL, i Direttori e i Coordinatori dei Dipartimenti individuati sulla base di valutazioni e criteri oggetto peraltro di preventiva informativa alle Organizzazioni sindacali. Tuttavia, non risultava agli atti la costituzione dei necessari Comitati di Dipartimento previsti dal Regolamento della stessa Organizzazione dipartimentale.

Dopo il 6 febbraio, giorno in cui l’avv. Rossi è stato nominato Direttore Generale di ASL Lecce, la Direzione strategica è quindi intervenuta per modificare l’organizzazione dipartimentale dell’Azienda in un’ottica di razionalizzazione, riduzione dei Dipartimenti e ottimizzazione delle risorse, prevedendo come da norma la convocazione dei Comitati di Dipartimenti. È stata quindi disposta la decadenza degli incarichi dei Dipartimenti in ambito amministrativo ed è stato conferito - nelle more della piena attuazione della futura Organizzazione - l’incarico provvisorio di Direttore a due Direttori di UOC per due nuovi Dipartimenti di Area Funzioni locali.

Terminato l’iter sulla razionalizzazione dei Dipartimenti in ambito amministrativo, la Direzione strategica è al lavoro per attuare un percorso analogo in ambito medico e sanitario. Il provvedimento verrà approvato dopo il passaggio, per il parere obbligatorio, nel Collegio di Direzione e dopo l’informativa alle Organizzazioni sindacali. Solo successivamente i Direttori e i Coordinatori dei Dipartimenti di ambito sanitario, al momento legittimi, decadranno.

È opportuno ricordare che lo scorporo del ''Vito Fazzi'' in Azienda ospedaliera autonoma, ipotizzato alla data dell’1.01.2023, ma allo stato non ancora realizzato, avrebbe prodotto, come effetto automatico, la decadenza dell’attuale Organizzazione Dipartimentale. L’attuale fase di stallo del percorso di scorporo e costituzione della nuova Azienda Ospedaliera e la recente formalizzazione, con Deliberazione della Giunta Regionale, della nomina a Direttore Generale dell’ASL Lecce, ha indotto, pertanto, la Direzione strategica a dare nuovo impulso al processo di riorganizzazione Dipartimentale, nell’ottica della massima efficienza ed efficacia dell’azione amministrativa e sanitaria, nella piena conformità al modello dipartimentale di cui all’art. 17-bis del D.Lgs. n. 502/92 e in coerenza a disposizioni e Regolamenti regionali.


Potrebbeinteressarti


Vaccini e performance, busta paga leggera alla Asl di Lecce

Funzione Pubblica Cgil scrive alla Direzione Generale: ''Ritardi ingiustificati. Amministrativi, infermieri e Oss attendono da 2 anni e mezzo. Interessati oltre 200 lavoratori impiegati nel piano di vaccinazione e circa 6mila dipendenti cui spetta il conguaglio per la produttività''.