Salute e Benessere Sanità Nardò 

Prevenzione, a Nardò mammografia ed ecografia gratuita

Approda in città giovedì 28 marzo l’iniziativa di WelfareCare. Prenotazioni al via da oggi.

Giovedì 28 marzo la città di Nardò ospiterà l’evento “Mammografia ed ecografia gratuita” di WelfareCare, società benefit che sta promuovendo sul territorio nazionale, anche grazie al sostegno di partner e imprenditori sensibili al tema, il tema della prevenzione e in particolare dell’accessibilità di mammografie ed ecografie alle donne nella fascia d’età dai 35 ai 49 anni.

La clinica mobile di WelfareCare stazionerà in piazza Battisti dalle ore 9 alle 18 (con una pausa dalle 13 alle 14) e consentirà appunto a 50 donne di essere sottoposte gratuitamente a mammografia ed ecografia. I requisiti per prenotare una visita sono un’età compresa tra i 35 e i 49 anni, non aver effettuato mammografie negli ultimi 12 mesi, non essere già inserita nei protocolli di screening del Servizio Sanitario Nazionale (anche per familiarità) o presso altre strutture di prevenzione, la residenza a Nardò.

Le prenotazioni saranno attive nel sito web di WelfareCare a partire da oggi, giovedì 21 marzo, al link https://prenota.welfarecare.org/. Si consiglia di procedere il prima possibile alle prenotazioni perché i posti disponibili solitamente vengono esauriti in poche ore.

''Siamo orgogliosi di affiancare WelfareCare – spiega la vicesindaca e assessora al Welfare Maria Grazia Sodero – perché la prevenzione va sostenuta, perché la mammografia rappresenta l’esame fondamentale per la diagnosi precoce del tumore al seno, infine perché consentirà alle donne della nostra città, che non sono incluse nei programmi di screening, di effettuare esami diagnostici che sono utilissimi. Sono convinta che accanto alle conquiste terapeutiche sul cancro, che per fortuna fanno passi da gigante, serva fare anche conquiste “culturali” sulla prevenzione, che paradossalmente appaiono più complicate. La prevenzione è un alleato contro il cancro tanto prezioso quanto la cura. Grazie a WelfareCare e alle aziende partner dell’evento''.


Potrebbeinteressarti


Vaccini e performance, busta paga leggera alla Asl di Lecce

Funzione Pubblica Cgil scrive alla Direzione Generale: ''Ritardi ingiustificati. Amministrativi, infermieri e Oss attendono da 2 anni e mezzo. Interessati oltre 200 lavoratori impiegati nel piano di vaccinazione e circa 6mila dipendenti cui spetta il conguaglio per la produttività''.