Salute e Benessere Sanità Lecce 

Giornata Prevenzione e cura della fertilità maschile nel Centro Pma del ''Fazzi''

Più di 60 uomini maggiorenni hanno ricevuto oggi, col supporto del Reparto di Urologia, un check up gratuito sulla fertilità, comprensivo di consulenza urologica, spermiogramma e consulenza seminologica.

Si è tenuta oggi, in occasione della festa del papà, nel Reparto di Fisiopatologia della Riproduzione e Centro Procreazione Medicalmente Assistita del Vito Fazzi di Lecce, una giornata dedicata alla prevenzione e alla cura della fertilità maschile.

Più di 60 uomini maggiorenni hanno ricevuto nel Centro PMA, con il supporto del Reparto di Urologia, un check up gratuito sulla fertilità, comprensivo di consulenza urologica, spermiogramma e consulenza seminologica.

Il Centro, attivo dal febbraio 2023, esegue procedure di primo livello e dal dicembre scorso anche di secondo livello: 260 le coppie prese in carico e circa 50 le procedure, tra primo e secondo livello, eseguite finora.

Per la prima visita si accede al Centro Pma con prescrizione del Medico di Medicina Generale con dicitura “Visita Ginecologica per infertilità di coppia” (cod. cat. 10362), oppure “Visita andro-ginecologica per sterilità di coppia”. Per prenotare la prima visita occorre contattare il CUP al numero verde 0832 1979911. Per informazioni e per le visite successive alla prima è sufficiente contattare il Centro Pma al 0832 661912 dal lunedì al venerdì dalle ore 8 alle ore 13 (mercoledì ore 8-18).

''Il successo della giornata di oggi è emblema della crescente attenzione degli uomini verso la propria salute, quella sessuale e riproduttiva in particolare. Dopo enormi sforzi, il Centro Procreazione Medicalmente Assistita del Fazzi diventa sempre più punto di riferimento anche fuori dai confini regionali. È il risultato di un lavoro di squadra grazie al quale tante coppie ritrovano qui la gioia di un percorso di genitorialità: l’evento di oggi ci è sembrato il modo migliore per festeggiare la festa del papà'', ha commentato il Direttore generale Stefano Rossi.


Potrebbeinteressarti


Vaccini e performance, busta paga leggera alla Asl di Lecce

Funzione Pubblica Cgil scrive alla Direzione Generale: ''Ritardi ingiustificati. Amministrativi, infermieri e Oss attendono da 2 anni e mezzo. Interessati oltre 200 lavoratori impiegati nel piano di vaccinazione e circa 6mila dipendenti cui spetta il conguaglio per la produttività''.