Cronaca Gallipoli 

Controlli a Baia Verde, arrestato uno spacciatore: cercava di nascondere la droga sotto la sabbia

Operazione della Polizia di Stato nell’ambito dei controlli straordinari sul territorio

Durante i controlli straordinari svolti nella zona di Baia Verde, nella serata di ieri gli agenti del Commissariato di P.S. di Gallipoli e le pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine “Puglia Meridionale” di Lecce hanno tratto in arresto un cittadino gambiano per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti.

Appostati nei pressi di un lido balneare, i poliziotti hanno notato uno scambio sospetto tra un giovane ed il presunto spacciatore.
Fermato subito il giovane, incensurato ed in vacanza a Gallipoli con altri amici, ha confermato di aver acquistato poco prima una dose di hashish dallo spacciatore poco prima individuato dagli agenti.
Per questo motivo, gli agenti hanno bloccato lo spacciatore che, preoccupato per il controllo di polizia, ha cercato di nascondere nella sabbia le altre dosi.
Questo movimento, seppur repentino, non è sfuggito ai poliziotti che sono riusciti a scovare il sacchetto da cui poco prima lo spacciatore aveva preso la dose di hashish e che sempre poco prima il giovane assuntore aveva descritto ai poliziotti come una custodia per occhiali in tessuto nero.

Seppur a fatica perché hanno operato nel buio più completo aiutandosi solo per le torce, sotto una piccola duna di sabbia,  gli agenti hanno rinvenuto il sacchetto nero, contenente 5 dosi di cocaina, 14 dosi di hashish e 14 dosi marijuana, tutte già confezionate in bustine trasparenti  e tutte sottoposte a sequestro.
Dalla perquisizione personale è emerso che nel portafoglio dello spacciatore c’erano banconote di piccolo taglio, probabile provento di spaccio.

Sentito il pubblico ministero di turno, lo spacciatore, un 23enne gambiano, con precedenti specifici, a Gallipoli senza fissa dimora e con un permesso di soggiorno scaduto, è stato tratto in arresto per spaccio di droga e condotto in carcere.

Il giovane assuntore, invece, è stato segnalato alla Prefettura di residenza, per assunzione per uso personale a scopo non terapeutico di sostanza stupefacente.


Potrebbeinteressarti


Incidente mortale sulla Pista Porsche di Nardò

In uno scontro con la moto che conduceva all'interno della pista ha perso la vita il collaudatore 36enne Mattia Ottaviano di Tuglie. La Ntc: ''Vicini al dolore dei familiari. Collaboriamo con le autorità''.