Cronaca Lecce 

Guardia di Finanza di Lecce: sequestrati 400 grammi di hashish. Un arresto

I Finanzieri hanno fermato una vettura in città con a bordo due giovani.

I Baschi Verdi del Gruppo della Guardia di Finanza di Lecce hanno sequestrato 400 grammi di hashish e 55 grammi di marijuana, nonché tratto in arresto il conducente sorpreso alla guida dell'autovettura che trasportava la droga.

Il rinvenimento della sostanza stupefacente è avvenuto nel corso di uno dei numerosi servizi che ogni giorno le Fiamme Gialle salentine effettuano per il controllo del territorio ed il contrasto ai traffici illeciti lungo le principali rotabili stradali della provincia, le stazioni ferroviarie e degli autobus, le scuole, i porti turistici, le discoteche e gli altri luoghi di intrattenimento.

In particolare, i Finanzieri hanno fermato un’autovettura in città con a bordo due giovani salentini, uno dei quali è stato trovato in possesso di 2 panetti di hashish del peso di 100 grammi ciascuno. La successiva perquisizione domiciliare, anche con il prezioso ausilio dell’unità cinofila del Corpo, ha permesso di rinvenire e sottoporre a vincolo penale altri due panetti di hashish dello stesso peso, nonché 55 grammi di marijuana.

Il soggetto detentore della sostanza stupefacente, su disposizione del Magistrato di turno, è stato sottoposto agli arresti domiciliari e denunciato alla Procura della Repubblica di Lecce per l’ipotesi di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il passeggero è stato invece segnalato alla competente Prefettura di Lecce per detenzione di droga in modica quantità e segnalato al Tribunale di Sorveglianza, in quanto già sottoposto alla misura alternativa detentiva di messa alla prova.

Il procedimento penale si trova nella fase delle indagini preliminari, la posizione dell’indagato è al vaglio dell’Autorità Giudiziaria.


Potrebbeinteressarti

Nicola Gratteri a Novoli

Domani, nella centralissima Piazza Regina Margherita, il procuratore promuoverà il suo libro "Il Grifone", in un evento ideato e curato dall’Associazione socio-culturale "Sinergie Sociali".