Cronaca Casarano 

Casarano-Barletta ad alta tensione: tafferugli, feriti e arresti

Tifoseria ospite entra senza prefiltraggio e fa esplodere diverse bombe carta. I locali cercano il contatto e ne seguono tafferugli con 2 poliziotti feriti e 2 casaranesi in manette.

Ieri, in occasione dell’incontro di calcio Casarano-Barletta delle ore 14:30, la tifoseria ospite, nel numero di 120 tifosi, era giunta allo stadio ''Capozza'' dove il personale di Polizia presente ha proceduto all’attività di pre-filtraggio.

Durante questa fase, un cospicuo gruppo di tifosi ospiti ha forzato il filtraggio, spingendo il personale preposto e riuscendo ad entrare nell’impianto sportivo senza poter essere controllato.

Nel frattempo, un tifoso ospite in fase di identificazione, ha lasciato cadere dalle tasche una torcia bengala, un fumogeno, due grossi petardi che sono stati sequestrati. Una volta all’interno, hanno acceso e fatto cadere sul terreno di gioco un grosso petardo la cui esplosione ha causato il ferimento ad un piede di un poliziotto in servizio, con prognosi ancora da definire.

I tifosi ospiti si sono inoltre resi protagonisti di numerosi lanci di grossi petardi, sia all’internodello stesso settore che nel campo di gioco, creando non pochi disagi alla regolarità della gara, tanto da venire più volte invitati al rispetto del regolamento, pena la sospensione della partita.

Si è quindi reso necessario ispezionare il pullman dei tifosi del Barletta dove sono stati rinvenuti nascosti tra i sedili 6 petardi, 11 fumogeni, una mazza in legno e una catena di ferro.

Dopo la fine della partita, la tifoseria organizzata del Casarano ha cercato di avvicinarsi al settore ospiti cercando il contatto con gli avversari, lanciando pietre, bottiglie di vetro ed altro materiale, mentre tra di loro, un centinaio stazionava lungo la strada in attesa che i tifosi ospiti venissero fatti uscire. Altri due agenti, sono stati feriti durante queste fasi, uno con prognosi di 10 giorni ed uno con prognosi ancora da definire. Grazie ad altro personale di Polizia giunto in ausilio sono stati tratti in arresto due tifosi del Casarano.

A causa del lancio di pietre ed oggetti vari, oltre al ferimento dei poliziotti impiegati nei servizi, si è registrato anche il danneggiamento di numerose autovetture in sosta. Solo con l’intervento di ulteriori reparti si è infine riusciti a riportare la calma.

Al termine degli accertamenti sono stati tratti in arresto due tifosi del Casarano protagonisti dei disordini ed uno di loro anche del ferimento di uno degli agenti che riportava 10 giorni di prognosi. Si sta ora procedendo alla valutazione dell’emissione di DASPO nei loro confronti ed è al vaglio degli investigatori al posizione di altri tifosi casaranesi coinvolti negli scontri.


Potrebbeinteressarti

Incidente mortale sulla Pista Porsche di Nardò

In uno scontro con la moto che conduceva all'interno della pista ha perso la vita il collaudatore 36enne Mattia Ottaviano di Tuglie. La Ntc: ''Vicini al dolore dei familiari. Collaboriamo con le autorità''.