Politica Sanità Casarano 

Casili (M5S): ''Chiederò incontro in Regione per dare risposte sul Ferrari e sui presidi del territorio''

Il vicepresidente del consiglio regionale si farà promotore di un incontro tra Dipartimento regionale Sanità, Asl di Lecce ed i sindacati.

''Non possiamo ignorare l’allarme lanciato dal personale medico-sanitario, dai sindacati e dal sindaco di Casarano sulle ormai note criticità dell’ospedale Ferrari. È incomprensibile accettare questo eterno equivoco  legato all’assistenza territoriale, quando in realtà a soffrirne sono i presidi sanitari del territorio. Basta poco per comprendere che ci sono eccellenze legate alla storia e alla vocazione degli ospedali dislocati nella nostra provincia e che, come il Ferrari, vanno valorizzati al fine di non far soffrire il Fazzi di Lecce, appesantendone gli accessi, come avvenuto negli ultimi tempi. Mi farò promotore di un incontro con il Dipartimento regionale Sanità, l’Asl di Lecce e i sindacati perché il Ferrari è da sempre un'eccellenza del nostro territorio, e non può continuare ad essere depotenziato''. Così il vicepresidente del consiglio regionale Cristian Casili

''Capisco l’amarezza di questa comunità  - continua il pentastellato - dal momento che quella dell’ospedale Ferrari è una storia che si trascina da ormai troppo tempo. Adesso servono soluzioni immediate anche per far fronte alla carenza di personale che purtroppo accomuna questo ad altri presidi. Garantire il diritto alla salute in è un nostro dovere''.


Potrebbeinteressarti


Vaccini e performance, busta paga leggera alla Asl di Lecce

Funzione Pubblica Cgil scrive alla Direzione Generale: ''Ritardi ingiustificati. Amministrativi, infermieri e Oss attendono da 2 anni e mezzo. Interessati oltre 200 lavoratori impiegati nel piano di vaccinazione e circa 6mila dipendenti cui spetta il conguaglio per la produttività''.