Economia e lavoro Campi Salentina 

Api e piante di caffè: la ricetta anti-crisi di una imprenditrice di Campi

L'apicultrice Gabriella Minonne ha investito sulle piante di caffè che, se impollinate dalle api, danno un frutto più grande

Piante di caffè anti Coronavirus e anti Xylella per sconfiggere la paura e creare nuovi percorsi di futuro nel settore agricolo. L’idea green è di una apicoltrice di Campi Salentina, Gabriella Minonne che ha deciso di affiancare la cura delle api e la produzione del miele alla coltivazione di caffè che, quando impollinato dalle api, produce un frutto più grosso.

«In un mondo che cambia ad un ritmo continuo, è fondamentale legare l’acquisizione di “competenze” e conoscenze al successo della competitività, dando uno schiaffo alla crisi da Coronavirus e al disastro colposo che ha già causato 1,6 miliardi di euro di danni in Salento», commenta con soddisfazione il presidente di Coldiretti Puglia, Savino Muraglia. 

«Bene l’attenzione riservata dal Ministro delle Politiche Agricole Bellanova ad un deciso intervento anche grazie ad Ismea sulle politiche di incentivazione dell’imprenditoria femminile in agricoltura. In Puglia sono 23.820 le aziende agricole condotte da donne, una scelta professionale portata avanti per reale passione, ma anche per spirito imprenditoriale, come testimoniato sovente da strutturazioni aziendali complesse e fatturati importanti che va incentivata e sostenuta per non svilire e disperdere questo enorme patrimonio di menti e passioni femminili”,  commenta la pugliese Floriana Fanizza, leader nazionale di Coldiretti Donne Impresa.

Potrebbeinteressarti


Vaccini e performance, busta paga leggera alla Asl di Lecce

Funzione Pubblica Cgil scrive alla Direzione Generale: ''Ritardi ingiustificati. Amministrativi, infermieri e Oss attendono da 2 anni e mezzo. Interessati oltre 200 lavoratori impiegati nel piano di vaccinazione e circa 6mila dipendenti cui spetta il conguaglio per la produttività''.