Cronaca Ugento 

Rapina in pizzeria: due minorenni fermati e mandati in comunità

L'indagine portata avanti dai carabinieri della stazione di Ugento

Messi alle strette dall’attività investigativa dei carabinieri, due minorenni confessano la rapina in pizzeria a Ugento e finiscono in comunità. Questa la decisione del gip del Tribunale dei minori di Lecce, che ha emesso il provvedimento cautelare nei confronti di due giovani, di 16 e 14 anni, rei confessi del colpo messo a segno lo scorso 18 febbraio in una pizzeria a Ugento.

I 2 minorenni, stando a quanto ricostruito dagli investigatori, avrebbero agito armati e con volto travisato da passamontagna, portando via dall’attività la somma di 250 euro presente nel registratore di cassa.

I giovani dunque, una volta individuati anche grazie all’ausilio dei fotogrammi di alcuni impianti di videosorveglianza posti nell’area della rapina, sono stati fermati e, al termine delle formalità di rito, sono stati accompagnati presso due diverse comunità individuate, su richiesta della Procura dei minori di Lecce, dal Centro per la giustizia minorile di Bari.



Potrebbeinteressarti