Turismo Ugento 

Cantiere per la fognatura a Torre Mozza, operatori turistici: «Troppi disagi per gli ospiti»

I lavori sono iniziati in autunno ma le strade sono tuttora interessate da cantieri.

«Strade sbarrate, transenne ovunque, scavi a cielo aperto, escavatori ovunque e gruppi elettrogeni che rendono l’aria irrespirabile a causa degli scarichi, nuvole di polvere, al primo alito di vento, strade al buio pesto, per interruzione cavo pubblica illuminazione, oltre a svariati pericoli in agguato». Operatori turistici e proprietari disperati per i lavori- iniziati a ottobre 2020) della nuova rete fognaria a Torre Mozza di Ugento nei pressi del residence Baia d’Oro nella località di rivolge questo ultimo disperato appello.

«Hanno interdetto l’accesso di Via Isole Eolie in località Torre Mozza di Ugento, a circa 60 appartamenti - di proprietà di alcune società turistiche e di oltre 40 singoli proprietari- che faticosamente e con tanti sacrifici e investimenti eravamo riusciti a locare a turisti provenienti da tutto lo Stivale- scrive un operatore - Non vogliamo pensare ciò che potrà succedere al momento dell’arrivo sul luogo di “vacanza” alla vista di questo scempio tipicamente nostrano. Gli ignari clienti arriveranno sicuri di dover soggiornare in una ridente località turistica del Salento e trovare l’appartamento prenotato munito di posto auto, per godersi finalmente un po’ di meritato relax. Purtroppo al loro arrivo, avranno l’amara sorpresa di essere andati a finire in un luogo invivibile senza neanche la possibilità di arrivarci con la propria auto, in quanto l’accesso ai rispettivi posti auto è interdetto a causa della chiusura della strada e quindi non utilizzabile. Con quale coraggio chiederemo ai nostri clienti la Tassa di Soggiorno? Chiediamo di trovare una soluzione e liberare le strade interrotte o migliorarne la loro viabilità entro il più breve tempo possibile, prima che si inneschino comprensibili e copiosi contenziosi, con richieste di danni da parte degli ignari turisti nostri clienti, oltre all’immagine della località che sarà danneggiata irrimediabilmente».


Potrebbeinteressarti