Cronaca Tricase 

Tricase, i positivi sono 40: «Contagi nelle famiglie. Troppi giovani senza mascherina»

Il monito del sindaco a chi non rispetta le regole: «Se continua questo comportamento saremo costretti a chiedere alle forze dell'ordine di elevare sanzioni senza indugio»

È ancora sotto stretta osservazione la situazione epidemiologica a Tricase. Solo ieri il sindaco aveva annunciato la positività di un assessore comunale e la chiusura, in via precauzionale, di tutti gli uffici comunali per consentire la sanificazione degli ambienti.

Oggi il primo cittadino è tornato sulla situazione contagi, annunciando la crescita dei casi positivi negli ultimi quattro giorni.

«Sono 40 i cittadini risultati positivi al Coronavirus - ha scritto il sindaco De Donno - Il numero è passato da 26 a 40 dall'ultima comunicazione del 6 novembre. 

In realtà i nuovi casi sono 17 in quest'ultima rilevazione, alcuni cittadini invece sono usciti dalla quarantena ed altri sono in attesa in questi giorni del secondo tampone che speriamo per tutti sia negativo. 

Come si rileva dalle statistiche, aumentano i contagi nei gruppi familiari, per cui è importantissimo osservare distanze e regole sia in Città tra tutti noi che nelle famiglie in cui ci sia la presenza di un positivo.

So bene che, soprattutto in famiglia, è difficilissimo farlo, ma il virus ha un'alta contagiosità e lo sta impietosamente dimostrando. Siamo una comunità forte, continuiamo a dimostrarlo.

Rinnovo un appello alle giovani generazioni: troppi ragazzi in giro per la città senza mascherine o con la mascherina utilizzata come accessorio.

Vi prego di dimostrare a voi stessi e a tutti noi che non siete solo il futuro ma rappresentate responsabilmente il presente!

Se continua questo comportamento saremo costretti a chiedere alle forze dell'ordine di elevare sanzioni senza indugi a chiunque non osservi le regole anti-Covid, ovviamente adulto o giovane che sia. 

Confido nel buon senso e nella responsabilità collettiva ed individuale».

Potrebbeinteressarti