Politica Tricase 

Sodero ritira la sfiducia a Chiuri e accusa la Provincia. Minerva minaccia querele

Botta e risposta tra la consigliera pentastellata di Tricase e palazzo Adorno

Aveva parlato di una «di una stretta familiare di uno dei firmatari di spicco della mozione di sfiducia al sindaco di Tricase a capo di una società controllata dalla Provincia di Lecce», motivo sufficiente per ritirare la firma sul provvedimento che aveva, di fatto, messo in crisi l’amministrazione di Carlo Chiuri. La consigliera pentastellata Francesca Sodero non era andata molto per il sottile, chiamando in causa il presidente della Provincia Stefano Minerva e decidendo per il passo indietro, rispetto alla decisione di sfiduciare il primo cittadino.

Oggi la replica del presidente della Provincia, Stefano Minerva che minaccia querele: «Non vi è stata alcuna designazione effettuata dalla Presidenza finalizzata a interferire sulle vicende politico amministrative del Comune di Tricase. La società partecipata “Nuova Salento Energia”, oggetto della polemica, abbia avviato la procedura di manifestazione di interesse pubblica per la selezione del Direttore tecnico generale per la quale le manifestazioni di interesse pervenute, tutte ammissibili, sono nove.

Nella nota si fa il nome dell’ingegnere Indino «risultata la professionista più rispondente ai requisiti richiesti. La documentazione cui si fa riferimento, si ribadisce, è pubblica e a disposizione degli interessati. Basterebbe visionarla per non cadere in facili e fantasiose ricostruzioni».

«È dunque destituito di fondamento ogni allusione a eventuali coinvolgimenti politici dell’ente nelle dinamiche di qualsivoglia amministrazione comunale che, addirittura, potrebbero rivelarsi controproducenti per il corretto funzionamento della macchina amministrativa provinciale. È di palmare evidenza che, nella fattispecie, il Consiglio provinciale perderebbe due consiglieri provinciali in quanto amministratori locali del Comune di Tricase.

La Presidenza della Provincia di Lecce, dunque, ha già dato mandato alla propria Avvocatura di valutare la sussistenza di eventuali lesioni all’immagine e al decoro dell’Ente contenute nel comunicato stampa diramato dalla consigliera comunale di Tricase Francesca Sodero».

 

Potrebbeinteressarti