Cronaca Tricase 

«Devo andare al bar» e scatta la denuncia: a Tricase scuse assurde per uscire da casa

A Tricase gli agenti della polizia locale hanno denunciato 4 persone

Ci sono poche giustificazioni per poter uscire di casa, e tutte legate a situazioni di necessità o lavorative. Non è stato così a Tricase dove gli agenti della polizia locale, nell'ambito dei controlli per il rispetto del Dpcm, hanno ascoltato scuse assurde  da chi non sapeva cosa inventare pur di non rimanere in casa.

Nei numerosi controlli effettuati, non sono mancate gravi fattispecie di inosservanza alle disposizioni dettate per il contenimento della diffusione del virus giustificate nel modo più banale. L'anziano cittadino che giustificava di essere alla guida per curiosità, il soggetto che accampava la necessità di dover usufruire dei servizi di un bar (già chiuso per ovvi motivi), una donna recatasi, a suo dire, a Tricase per l'acquisto di un farmaco per il quale non aveva ricetta e del quale non ricordava il nome, un giovane giunto a Tricase da un altro paese per fare la spesa. 

Al momento ammontano a quattro i soggetti denunciati a piede libero.

Potrebbeinteressarti