Politica Taviano 

Taviano, l’amministrazione Tanisi rimette a nuovo le scuole con oltre 4milioni di euro

L’assessore all’edilizia scolastica, Marco Stefano: “La bellezza dei nostri edifici invece è funzionale a rendere le nostre scuole piacevoli spazi di incontro con la cultura”

L' Amministrazione Tanisi punta sulla scuola, con un nuovo look per tutti gli edifici scolastici a Taviano. Sono già stati avviati i cantieri infatti per opere di ristrutturazione, messa in sicurezza e ammodernamento di tutti i plessi didattici da parte dell'Amministrazione Comunale che in questi anni è riuscita a farsi approvare tutti i suoi progetti di efficientamento energetico con l'idea di rimettere a nuovo tutte le scuole della città. Opere per un valore di diversi milioni di euro di finanziamenti, ripartiti in € 1416.800,00 per la scuola primaria Angelo D' Ambrosio in via Bellini, €. 930.000,00 per la scuola per l'infanzia Madre Teresa di Calcutta in via Martiri d'Otranto, ed €. 870.000,00 per la scuola per l'infanzia Don Lorenzo Milani in via Carlo Mauro. Un grande risultato per l'Amministrazione Tanisi che in questi anni si è distinta per la sua capacità di progettazione e di reperimento di risorse esogene, che si aggiunge ad un altro finanziamento di €. 100.000,00 di fondi ministeriali con decreto Fraccaro, cui in questi mesi si è provveduto ad un rifacimento, anche in termini di impiantistica, di tutti i servizi igienici della scuola primaria Aldo Moro. Il tutto dopo che, nel corso di questi anni, per un'Amministrazione come quella di Taviano Insieme attenta a partecipare a tutti i bandi, sempre in seguito a progetti di efficientamento energetico approvati e finanziati dalla Regione Puglia, erano già stati sostituiti tutti i corpi illuminanti degli edifici scolastici con illuminazione a led grazie all' impegno dell'assessore all' Edilizia Scolastica e alla pubblica illuminazione Marco Stefano che ne ha curato personalmente i progetti. Inoltre, con delibera di giunta n. 64 del 28 febbraio u.s. l'Amministrazione Comunale ha approvato il progetto esecutivo di adeguamento strutturale dei solai per la scuola primaria Aldo Moro, per un valore di altri   €. 1.097.799,43 di ulteriore finanziamento ministeriale da parte del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca recepito dal Comune di Taviano il 6 agosto scorso.

Ambienti scolastici decorosi come obiettivo che in questi anni ha impegnato l'intera amministrazione, soprattutto l'Assessore all'edilizia scolastica Marco Stefano, secondo cui il lavoro fatto in questi anni per la ristrutturazione e la messa in sicurezza delle nostre scuole è indubbiamente unico nella storia amministrativa della nostra città. Sono stati anni di impegno, di assiduità nel progettare e nel reperire ogni finanziamento utile a rendere le nostre scuole più sicure e più belle. Abbiamo infatti cercato di coniugare sicurezza e bellezza; la sicurezza dei nostri figli tranquillizza anche noi genitori. La bellezza dei nostri edifici invece è funzionale a rendere le nostre scuole piacevoli spazi di incontro con la cultura e con gli altri. Oggi raccogliamo i frutti di tanto lavoro, e tuttavia continuiamo ad essere impegnati a studiare e a progettare ancora, perché di crescere non si finisce mai, e noi continuiamo a crescere.

In un rapporto di proficua collaborazione tra istituzioni scolastiche e istituzioni comunali, tentiamo di trasmettere ai nostri ragazzi i valori della legalità, della conoscenza, della memoria, della nostra civiltà; ma è anche opportuno curare gli spazi e gli ambienti di crescita e di educazione dei nostri piccoli, e renderli decorosi e adeguati a favorire apprendimento e socialità è il commento della Consigliera con delega ai rapporti con le istituzioni scolastiche Paola Cornacchia.

Ambienti scolastici decorosi come obiettivo che in questi anni ha impegnato l'intera Soddisfazione per tale risultato è espresso poi dal Sindaco Giuseppe Tanisi che primo fra tutti ha garantito responsabilità, competenza e impegno nel raggiungimento di un tale traguardo: abbiamo investito molto sulla scuola che, per dirla con Piero Calamandrei, ai fini del mantenimento della nostra civiltà democratica è l'istituzione più importante dello stesso Parlamento o della magistratura o della Corte Costituzionale. Abbiamo investito sulla scuola in un rapporto di collaborazione nel mettere in campo, in questi anni, innumerevoli iniziative culturali e formative, ma anche interessandoci delle strutture scolastiche quali ambienti di crescita educativa dei nostri figli. Rendere tali ambienti a misura di studente è quanto auspicava anche la stessa Montessori già nei primi anni del XX° secolo, e noi continuiamo a coltivare la speranza che ambienti sani possano favorire uno sviluppo sano e armonico dei nostri ragazzi. In questi anni abbiamo lavorato in questa direzione, e alla scuola seguiteremo a riversare la nostra maggiore attenzione e a proiettare i nostri sogni, poiché l'apprendimento e l'educazione dei nostri figli, e pertanto il nostro domani fondato sulle fatiche dell'oggi, continuerà a starci particolarmente a cuore.



Potrebbeinteressarti