Società Taviano 

Taviano, il sindaco Tanisi chiede un potenziamento dell'ufficio postale

Il primo cittadino interviene a seguito della segnalazione di lunghe code e interminabili attese in posta

Lunghe code e interminabili attese anche all' Ufficio Postale di Taviano, come nei giorni scorsi è accaduto presso gli uffici postali dei comuni vicini, e pertanto il sindaco Tanisi dice basta; con una lettera indirizzata al direttore dell' ufficio di Taviano infatti, seguita anche ad incontri tra lo stesso sindaco e il dirigente, il primo cittadino ha segnalato il disagio dei cittadini, persistente ormai da qualche tempo, sollecitando così un potenziamento del servizio attraverso un implemento dell' organico e, soprattutto, il funzionamento di tutti gli sportelli disponibili, anche per evitare lunghe attese da parte di tanti cittadini, soprattutto anziani e con scarsa dimestichezza con internet, che si vedono scavalcati da chi invece da casa riesce a prenotarsi online.

È giunta nella giornata di martedì scorso la risposta da parte di Poste Italiane, in cui si fa presente che nella filiale di Taviano l' ufficio è aperto dal lunedì al venerdì dalle ore  8,20 alle ore  19,05 e il sabato dalle ore  8, 20 alle ore 12,35, che l' ufficio di Taviano è dotato di ATM postmat funzionante h24, di wifi e prenota ticket, oltre che di un numero whatsapp (3715003715) per prenotare il proprio turno da casa per chi è impedito all' accesso internet, oltre che di un'app specifica per altri servizi online.

Non si è fatta attendere la reazione del primo cittadino Giuseppe Tanisi, che facendosi portavoce di un gran numero di proteste da parte dei cittadini, insiste invece nelle sue richieste: è una risposta che non ci soddisfa dichiara il sindaco Tanisi, e che ci impegna a perseverare presso altre sedi e istituzioni di competenza, prima fra tutte a Sua Eccellenza il Prefetto,  nel perorare la richiesta di implemento di personale e di funzionamento di tutti gli sportelli del nostro Ufficio Postale. È l'ufficio postale di Taviano, un punto di riferimento non soltanto per il nostro comune ma per tutti i comuni limitrofi; e pertanto non è tollerabile il disagio di code e lunghe attese, soprattutto per persone anziane o disabili, con ricadute in termini di disservizi, e talora di procurato danno, per i nostri concittadini. Ci attiveremo, in termini di dialogo e di collaborazione, al fine di superare l'attuale fase di criticità e restituire alla città un servizio efficiente. Un lavoro intenso ma silenzioso, che cerchiamo di svolgere con serietà, con responsabilità e con correttezza, facendoci carico di tanto disagio, per garantire efficienza e sicurezza quali uniche condizioni che continueremo insistentemente ad invocare, da parte di Poste Italiane, per la nostra comunità cittadina.

 

Potrebbeinteressarti

A San Foca ''In barca senza barriere''

Prosegue anche nella marina di Melendugno l’iniziativa di solidarietà di Anteas Lecce che consentirà alle persone diversamente abili di fare un giro in mare per ammirare il paesaggio costiero del Salento a bordo di un catamarano senza barriere.