Cronaca Lecce San Cesario Taviano 

Evasioni e residui di pena da scontare: nuovi arresti per tre persone

Nei guai tre salentini, rispettivamente a Lecce, a San Cesario e a Taviano

Evasioni e residui di pena da scontare: nuovi arresti e guai per tre soggetti salentini. Nel primo caso, a Lecce, i carabinieri hanno arrestato, su ordine carcerazione emesso dal Tribunale di sorveglianza del capoluogo salentino, un 35enne del posto, per l’aggravamento della misura a cui era sottoposto.

Il 35enne, infatti, si sarebbe allontanato arbitrariamente dalla comunità dove era sottoposto alla misura dell’affidamento in prova terapeutico. L’uomo è finito in carcere.

A San Cesario di Lecce, i carabinieri hanno eseguito l’ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Lecce – ufficio esecuzioni penali, arrestando un 30enne del posto, che deve espiare due anni di reclusione per reati contro il patrimonio. Per lui si sono aperte le porte del carcere.

A Taviano, i militari della locale stazione, in esecuzione del decreto emesso dall’Ufficio di sorveglianza di Lecce, hanno arrestato un 43enne del posto, che si trovava ai domiciliari in una comunità. L’uomo, su disposizione dell’autorità giudiziaria, a seguito dell’emergenza sanitaria per la pandemia da covid-19, si trovava presso l’abitazione della propria compagna, ma si era allontanato arbitrariamente dalla dimora. Arrestato, è stato trasferito in carcere. 

Potrebbeinteressarti