Cronaca Surbo 

Incendia l’auto della ex danneggiandone altre due: 43enne condannato per stalking

L’uomo si era reso protagonista di una serie di atti persecutori culminati nell’azione dell’ottobre scorso

Era accusato di aver dato fuoco all’auto dell’ex, dopo un periodo in cui l’aveva perseguitata e maltrattata: nell’occasione la fiamma all’Alfa 147 della donna aveva finito per danneggiare altre due vetture parcheggiate nelle vicinanze. È stato condannato un 43enne di Surbo, nel processo terminato oggi e celebrato con rito abbreviato davanti al giudice Giulia Proto: per lui due anni e dieci mesi di reclusione.

Dopo un lungo periodo di maltrattamenti e stalking ai danni dell’ex, la donna aveva chiesto soccorso alle forze dell’ordine e l’uomo venne costretto a trasferirsi nella casa dei genitori. Ma quell’allontanamento non aveva fermato le sue azioni fino all’intimidazione dell’ottobre scorso.

Il pubblico ministero Stefania Mininni aveva chiesto una condanna a due anni. Nella sentenza è stata inoltre riconosciuta una provvisionale di 6mila euro alla donna, rappresentata dall’avvocato Massimo Bellini. L’imputato, assistito dall’avvocato Vincenzo Matranga, oggi è sottoposto al divieto di dimora a Lecce e nella marina di Torre Chianca. 

Potrebbeinteressarti