Cronaca Società Lecce Squinzano Trepuzzi 

Arcidiocesi di Lecce, monsignor Luigi Manca nuovo vicario generale

La nomina è stata annunciata dall’arcivescovo Michele Seccia: il sacerdote squinzanese sarà il nuovo vicario generale. Il sacerdote squinzanese don Gigi Manca è il nuovo ...

La nomina è stata annunciata dall’arcivescovo Michele Seccia: il sacerdote squinzanese sarà il nuovo vicario generale. Il sacerdote squinzanese don Gigi Manca è il nuovo vicario generale della diocesi di Lecce. Ad annunciarlo stamattina è stato l’arcivescovo Michele Seccia davanti al clero leccese al centro di spiritualità “Le Sorgenti”. Dopo aver presentato ai sacerdoti il piano pastorale diocesano incentrato sul valore della famiglia - “Insieme a tavola. Dalla mensa eucaristica alla mensa domestica” – l’arcivescovo, nel giorno del 46° anniversario dell’ordinazione presbiterale di don Gigi, ha voluto ufficializzare la nomina. La notizia era nell’aria da qualche settimana. Non a caso, in estate, l’arcivescovo Seccia l’aveva individuato come suo primo collaboratore e l’aveva indicato come delegato “ad omnia” tra i vicari episcopali. Stamattina l’ufficialità. “Dobbiamo ringraziare tutti don Gigi - sono le parole di gratitudine dell’arcivescovo - perché in momenti non sempre facili per la vita della nostra Chiesa mi è stato sempre vicino con la fedeltà, il consiglio e l’affetto filiale. Non si tratta di sentimenti umani: scaturiscono da un cuore sacerdotale e da una fede salda nel sacramento dell’Ordine, il dono più grande che il Buon Pastore ha fatto a ciascun presbitero”. Il sacerdote, nato a Trepuzzi il 21 giugno 1950 ma originario di Squinzano, è stato ordinato prete 46 anni: è stato parroco a “S. Maria delle Grazie” di Campi Salentina dal 1981 al 1999. Laureato in Filosofia presso l’Università del Salento, ha conseguito la Licenza e il Dottorato in Teologia e Scienze patristiche presso l’Istituto Patristico “Augustinianum” di Roma. È direttore dell’Istituto Superiore di Scienze Religiose Metropolitano “Don Tonino Bello” di Lecce, docente di Patrologia presso lo stesso Istituto e lo è stato presso la Facoltà Teologica Pugliese fino a questo anno. Nel 2005 è stato nominato postulatore della causa di canonizzazione del Servo di Dio monsignor Nicola Riezzo. È stato vicario episcopale per la cultura durante gli ultimi anni di monsignor Ruppi e per i primi due anni di monsignor Seccia, fino alla nomina di vicario generale. Fra i suoi interessi particolari le ricerche su Sant’Agostino, San Massimo il Confessore e, più recentemente, su San Girolamo. Uomo di cultura, è autore di numerosi libri sui Padri della Chiesa, in particolare su Sant’Agostino. Il suo ultimo lavoro “Sono diventato una gigantesca domanda” è stato definito da Avvenire, il 22 aprile 2018 “uno dei libri più belli dedicati negli ultimi tempi al vescovo d’Ippona”, la magia del colloquio personale tra l’autore e ‘il grande genio dell’umanità’.

Potrebbeinteressarti