Spettacoli Teatro Lecce 

''Barocco Festival Leonardo Leo'': al Paisiello di Lecce ''Il Sogno di Burney''

Domani sera il lungo viaggio intrapreso nel 1770 alla volta di Napoli rivive attraverso le inquietudini teatrali di un capocomico chiamato a mettere in scena le atmosfere dell’impresa.

Si terrà domani, sabato 1° ottobre, alle ore 21, con l’azione musicale-teatrale ''Il sogno di Burney'', la venticinquesima edizione del ''Barocco Festival Leonardo Leo'' ospitata nel Teatro Paisiello di Lecce.

Il lungo viaggio che Charles Burney intraprese nel 1770, alla volta dell’Italia e di Napoli, rivive attraverso le inquietudini teatrali di un capocomico chiamato a mettere in scena le atmosfere di quell’impresa.

Burney era un compositore inglese che era intenzionato a scrivere una grandiosa storia della musica, ''A General history of music''.

Per svolgere le sue ricerche, Burney visitò l’Italia dove ebbe modo di consultare antichi libri e di verificare di persona la condizione dell’arte musicale. Il diario di viaggio ebbe grande successo perché egli si soffermava in modo specifico su esecuzioni musicali e colloqui con illustri musicisti, oltre che sulle comuni descrizioni di monumenti, antichità e pitture.

Così, con l’aiuto di un attore volenteroso, nella messinscena il capocomico cerca di ridare vita alle figure essenziali che scandirono il Grand Tour e animarono la compiuta visione musicale di Burney: Handel e Porpora, Jommelli e Mozart, Farinelli e Porporino.

Tutti tasselli di una vicenda appassionante che trova in Napoli il proprio centro emotivo e nella produzione vocale settecentesca la più pertinente delle colonne sonore. La ragione del viaggio, racconta Burney, ha origine dall’incontro con il grande Handel, che dà corpo all’idea. Il racconto esalta gli splendori della Napoli illuminista, la sua musica, la sontuosità del teatro San Carlo, la luminosità delle sue incalcolabili candele, i virtuosismi dei castrati, gli episodi, fino ai dolci di Napoli.

Sulla scena sfilano personaggi come Padre Martini, Mozart, Cimarosa, la figura mesta di Farinelli e il suo duello con il Senesino, Porporino. E’ un mondo che riappare nell’immaginario del pubblico animando suoni, visioni e memorie raccontati dallo storiografo musicale, e dando forma al sogno artistico di chi consacra la propria vita all’arte.

A condurre Burney a Napoli e nella sua grande musica è la fata Mab, shakespeariana fata delle nuvole, mentre il capocomico riflette sullo sforzo degli artisti, sulla loro incessante rincorsa alla bellezza, sul fervore creativo che genera arte e diventa magia già durante la composizione.

I biglietti sono disponibili nel luogo del concerto e hanno un prezzo di 5,00 euro. Per informazioni si può contattare il numero: 347.0604118.

Sabato 1 ottobre ore 21.00
Teatro Paisiello - Lecce
Il Sogno di Burney
Azione musicale teatrale
di Raffaella Ambrosino
con Patrizio Rispo e Stefano Sannino
regia di Riccardo Canessa
testi di Stefano Valanzuolo
adattamenti musicali Riccardo Iozzia Ambrosino
Ensemble “Maria Malibran”
Teatro Paisiello Lecce (rebrand.ly/TeatroPaisiello)

Alice Spagnolo



Potrebbeinteressarti