Solidarietà Lecce 

A Lecce «Magibus»: coi suoi colori aiuterà i bimbi con disabilità a uscire dall’isolamento

Si è tenuta domenica 17 maggio alle ore 17:30, in Piazza Duomo, a Lecce, la cerimonia di inaugurazione e benedizione del nuovo servizio offerto dall’Associazione Cuore e Mani Aperte OdV

Si è tenuta domenica 17 maggio alle ore 17:30, in Piazza Duomo, a Lecce, la cerimonia di inaugurazione e benedizione del nuovo servizio offerto dall’Associazione Cuore e Mani Aperte OdV

Erano presenti, il sindaco di Lecce, Carlo Salvemini, il vicesindaco Alessandro Delli Noci, il presidente dell’Associazione Cuore e mani aperte Odv, Don Gianni Mattia, il vice presidente dello stesso Ente del Terzo Settore, Franco Russo e il padrone di casa, Monsignor Michele Seccia, arcivescovo metropolita di Lecce.

L’evento è stato trasmesso in diretta sulle Pagine Facebook Associazione Cuore e mani aperte OdV e Portalecce, per consentire alla Comunità, visto il divieto di assembramenti previsto dalle normative anti-contagio da Covid-19, di parteciparvi almeno virtualmente.

Franco Russo ha ricordato che due anni prima, il 24 giugno del 2018, veniva inaugurata, nella stessa cornice di Piazza Duomo, la Bimbulanza 2.0, l’ambulanza pediatrica che in due anni ha percorso in lungo e in largo la penisola, per più di 120.000 km, trasportando gratuitamente minori dalla provincia di Lecce verso i maggiori centri d’eccellenza d’Italia. Ha ripercorso, inoltre, i traguardi raggiunti dall’Associazione Cuore e mani aperte OdV nell’ultimo anno, con particolare attenzione alla umanizzazione delle cure e degli spazi ospedalieri.

«Quando un uomo ha il coraggio di farsi carico dei sogni e desideri di coloro che vengono definiti i più deboli, in realtà si accorge di quanto la vita possa insegnarci le diverse sfumature dell'animo umano – ha dichiarato il presidente Don Gianni Mattia – Succede che lì dove ci si sentisse abbandonati, prigionieri della malattia e della solitudine, si scoprano cuori e mani aperte che con noi e attraverso noi, accolgono, custodiscono e accompagnano le vite che incontrano a perseguire il proprio cammino. Quest'oggi insieme a voi, abbiamo inaugurato il Magibus, un'ulteriore prova d'amore, un continuare a voler essere al fianco di chi con fiducia ci permette di arricchire il nostro essere con la forza del loro coraggio e amore per la vita. Diverse sono le personalità intervenute in questa giornata di forti emozioni e ciascuno di loro ha lasciato un messaggio importante per una comunità che sa stringersi e diventare famiglia». 

Potrebbeinteressarti