Solidarietà Lecce 

Per il Pronto Soccorso del Fazzi un nuovo ecografo donato da Assocuore

L'acquisto del nuovo macchinario, utile anche per le diagnosi da Covid-19, è stato reso possibile grazie alle donazioni volontarie

L’associazione “Assocuore”, rappresentata dal suo presidente dr. Domenico Rocco, h donato un ecografo portatile Mindray TE7 al Pronto Socorso dell'ospedale Vito Fazzi di Lecce. Il suo impiego nella diagnosi di interessamento polmonare nell’infezione da SARS-COV-2 è ormai universalmente riconosciuto in quanto permette uno screening rapido ed affidabile dei pazienti sospetti che giungono in ospedale. Essendo, inoltre, uno strumento di ultima generazione la sua utilità andrà ben oltre l’emergenza COVID-19. Alla piccola cerimonia di consegna hanno partecipato il dr. Rodolfo Rollo, Direttore Generale dell’ASL Lecce, il Dr. Giampiero Frassanito, Direttore Sanitario di Presidio del “Vito Fazzi” ed il Dr. Silvano Fracella, Direttore del Pronto Soccorso dello stesso ospedale. 

La scelta del modello è stata fatta in base a valutazioni espresse da una commissione creata ad hoc di cui hanno fatto parte i dottori Cosimo Greco, Agostino Ciucci e Antonio Marzo. «Sono particolarmente soddisfatto del traguardo raggiunto- dichiara il Dr Rocco - perché ottenuto in un periodo non facile per l’economia e in concomitanza con altre importanti campagne di raccolta fondi. Un grazie particolare, anche a nome del CD di Assocuore, va alle associazioni che ci hanno affiancato, in primis “Angeli di Quartiere” e “Per un Sorriso in Più”, da sempre impegnate nel sociale, senza dimenticare il Circolo Tennis “Mario Stasi”, la “Life Walking” del Dr. Ciannamea e il Liceo Classico Palmieri di Lecce. Ma il grazie più sentito va sicuramente a tutti i cittadini che hanno contribuito, ognuno secondo le proprie possibilità, a far si che il progetto si avverasse: mai come in questa occasione mi sembra appropriato dire che si è toccato con mano il Cuore dei Salentini».

Potrebbeinteressarti