Società Galatina 

Festa per i 75 anni della scuola di volo di Galatina

L’aeroporto salentino, da ben 75 anni punto focale nella catena di formazione dei piloti militari italiani e stranieri, celebra un importante traguardo con una rievocazione storica, la tradizionale cerimonia di “consegna delle aquile”

Venerdì 10 settembre la scuola di volo di Galatina ha festeggiato i 75 anni dalla sua costituzione. Un evento dal forte impatto emozionale e dal profondo valore simbolico per l’aeroporto salentino che,  passando attraverso numerose trasformazioni organizzative e tecnologiche, ha mantenuto costante il compito dell’addestramento al volo.

La ricorrenza si è svolta nel pieno rispetto delle norme previste per l’emergenza sanitaria, in una giornata che ha visto la partecipazione del Capo di Stato Maggiore della Difesa, generale Enzo Vecciarelli, del Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica, generale Alberto Rosso, e del personale che, negli anni passati, ha prestato servizio presso la scuola.

Negli hangars e in parte della zona operativa della base, è stato realizzato un percorso che ha consentito ai visitatori di rivivere la dimensione storica dei diversi periodi che hanno caratterizzato l’evoluzione dalle “Scuole di volo delle Puglie”, istituite appunto nel settembre del ’46, all’attuale 61° Stormo.

In questa cornice è stata incastonata la cerimonia di consegna dei brevetti agli allievi piloti: non solo a quelli in forza al 61° Stormo di Galatina, ma anche al 72° Stormo di Frosinone e al Centro Addestramento Equipaggi MultiCrew di Pratica di Mare, tutti reparti dipendenti dal Comando Scuole A.M./3^Regione Aerea di Bari. I brevetti sono stati rilasciati a seguito del completamento di un lungo e impegnativo percorso svolto dal personale appartenente all’Aeronautica Militare, alla Capitaneria di Porto, al Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco e alla Guardia di Finanza. Nello specifico, hanno conseguito il brevetto di “pilota militare”, oltre a diciotto allievi dell’Arma Azzurra, due della forza aerea greca, due della forza aerea austriaca e due ufficiali della Capitaneria di porto. Inoltre sono stati consegnati tre distintivi di pilota di elicottero al personale dei Vigili del fuoco e un brevetto militare di pilota di elicottero ad un maresciallo della Guardia di Finanza.

La celebrazione si è conclusa con l’attività in volo di numerosi velivoli tra cui quelli utilizzati per l’addestramento dei diversi reparti dipendenti dal Comando Scuole, i caccia di punta dell’Aeronautica Militare (l’Eurofighter e l’F-35) e la formazione “Legend”, una pattuglia composta, tra gli altri, da alcuni dei velivoli che hanno fatto la storia della scuola di volo di Galatina, il T-6 “Texan”, il Fiat G.46, l’Aermacchi MB-326 e gli attuali MB339 e T-346. A suggellare una giornata indimenticabile per tutti gli appassionati, la presenza della Pattuglia Acrobatica Nazionale che, considerata la recente cancellazione dell’evento di Jesolo previsto per il giorno successivo, al fine di proseguire l’iter addestrativo pianificato, ha effettuato una sessione di addestramento acrobatico “fuori sede” utilizzando, anche per ragioni logistiche e di supporto, nuovamente la base salentina su cui ha sede il 61° Stormo.

“Da 75 anni lavoriamo ogni giorno duramente per cercare di migliorarci sempre di più. Abbiamo accumulato un’esperienza unica nel settore dell’addestramento e per questo vorrei ringraziare tutto il personale che, con infinita passione e straordinaria professionalità, nel corso degli anni, ha permesso a questo reparto di crescere facendo diventare questa scuola un centro di eccellenza apprezzato in tutto il mondo”. Con queste parole il colonnello Filippo Nannelli, comandante del 61°Stormo, ha voluto ringraziare tutto il personale nel corso della cerimonia di Alzabandiera che ha preceduto l’anniversario.

Il Capo di Stato Maggiore della Difesa, durante il suo intervento, si è rivolto ai neo-brevettati “Eccovi qui Piloti Militari, non avreste potuto raggiungere questo obiettivo se accanto non aveste avuto la vostra famiglia e anche il personale del 61° Stormo che da 75 anni rinnova sempre con passione ed energia questa attitudine al servizio del Paese che non ha eguali e che può offrire oggi una formazione di altissimo livello e porta alto il valore dell’Italia intera”

Il 61° Stormo di Galatina, scuola di volo di lunghe tradizioni, provvede alla formazione e all'addestramento su aviogetti degli allievi piloti. Oggi è di fatto una realtà internazionale che ospita piloti e istruttori provenienti da tutto il mondo: un'eccellenza dunque al servizio del Paese, che offre un sistema integrato di addestramento al volo tra i più avanzati al mondo.

Il 72° Stormo di Frosinone, unica scuola nel settore dell'ala rotante in Italia, forma i piloti di elicottero dell'Aeronautica Militare e delle altre Forze Armate e Corpi Armati dello Stato, nonché frequentatori stranieri. La sinergia interforze ed interagenzia, sviluppata nel campo dell'addestramento presso la Scuola elicotteri di Frosinone, si inserisce nell'ottica di continuo miglioramento della formazione e contestuale ottimizzazione delle risorse.

Il C.A.E. Multi Crew, provvede all’addestramento avanzato degli allievi Piloti dell’Aeronautica Militare e delle altre Forze Armate o Corpi Armati dello Stato secondo i più moderni dettami del concetto “Multi Crew” per i velivoli ad ala fissa. Tali canoni, che coniugano le esigenze di un volo militare con la necessità di muoversi in uno spazio aereo eterogeneo per tipologia di volo, popolato da velivoli commerciali e regolato da normative civili, sono ritenuti validi sia in campo militare internazionale che in ambito dell’aviazione civile. 

Potrebbeinteressarti