Società Cursi 

Cursi restyling a 360 gradi: previsti oltre due milioni di euro di interventi

Sarà rifatto il basolato in piazza Pio XII, riqualificate le case popolari di via Santuario e risolti gli allagamenti di via Isonzo

Cursi nei prossimi anni avrà una nuova immagine grazie ad una serie di finanziamenti. Un restyling che comprenderà varie aree del comune dell’Entroterra Idruntino, dal centro storico, alle case popolari, agli spazi verdi ai parchi giochi, con la soluzione anche di annosi problemi di allagamento in varie vie del paese.

Per la riqualificazione del borgo antico ben 500mila euro sono stati finanziati dal fondo sviluppo comunitario 2014/2020 “Turismo, cultura e valorizzazione delle risorse naturali, interventi per le attività di promozione e di infrastrutturazione turistica e valorizzazione dei beni demaniali”, che permetteranno il rifacimento del basolato in pietra di Soleto di Piazza Pio XII e dei due tratti di strada che costeggiano la chiesa matrice, via Melpignano e via Trioti, fino all’altezza degli incroci con via Ammiraglio Turi.

A completamento dell’intervento è prevista la realizzazione di due aree verdi con alberi ed opere di ingegneria naturalistica, il posizionamento di panchine arredo intelligenti in pietra di Cursi, l’installazione di nuovi pali artistici con illuminazione a Led e la sostituzione delle vecchie lampade.

Un altro importante finanziamento permetterà di riqualificare l’area delle case popolari di via Santuario. Un progetto presentato grazie ad un protocollo d’intesa con Arca Puglia, con il quale il Comune di Cursi ha ottenuto 320mila euro ed Arca altri 371mila euro nell'ambito del “Programma dell’abitare Sostenibile e Solidale Regione Puglia”. Due linee d’intervento distinte presentate insieme ad Arca, che permetteranno un miglioramento della qualità della vita degli abitanti ed una riqualificazione dell’intera area.

Il finanziamento di 950mila euro per “interventi riferiti ad opere pubbliche di messa in sicurezza degli edifici e del territorio - risanamento e potenziamento della rete pluviale nel centro abitato”, permetterà di porre fine a continue problematiche di allagamento di un intero rione che va da Piazza Isonzo, con le relative strade adiacenti, sino a via Santuario. Il progetto prevede la sistemazione del recapito finale, rappresentato da un’antica area di cava riconvertita a bacino assorbente e filtrante, situata lungo la provinciale Cursi-Melpignano.

Infine nei giorni scorsi il comune ha ricevuto un finanziamento di diecimila euro per rendere inclusivo Parco Antonio Cezzi con attrezzature ludiche adatte alle esigenze di bambini diversamente abili.

 «Un parco, spiega il sindaco Antonio Melcore, che migliora gli aspetti sociali e ludico comprendendo anche coloro che hanno più difficoltà favorirà l’inclusione e la socializzazione di tutti i bambini. Siamo particolarmente contenti di questo finanziamento che si aggiunge agli altri che abbiamo avuto nell’ultimo periodo. Fondi che permetteranno di riqualificare Cursi sotto vari aspetti: funzionale, turistico e sociale, e risolvono annosi problemi che puntualmente creavano disagi ai cittadini».

Potrebbeinteressarti