Società Lecce 

Portalettere e mamma, la storia di Patrizia: «Il covid ha messo in crisi tante famiglie»

La postina di via Lequile è organizzatrice di una raccolta fondi all’insegna dello slogan “Possiamo Tanto Insieme”

«Sono orgogliosamente portalettere e madre di due ragazzi di 17 e 13 anni ma occorre dedicarsi anche al prossimo e così il tempo speso assume significato pieno». Patrizia Vigneri è in Poste italiane da 13 anni, giusto da quando è diventata mamma per la seconda volta, e al servizio di recapito della corrispondenza che svolge quotidianamente a Lecce unisce una naturale e inderogabile inclinazione all’aiuto dei più bisognosi e all’ascolto degli altri. In questo, d’altronde, è agevolata dalla sua attività che le consente di avere numerosi contatti e di fungere da vero e proprio termometro del corpo sociale cittadino. «Il mio non è un lavoro meccanico -continua- e ormai ho un rapporto quasi di fratellanza con tante persone. Dall’inizio della pandemia il disagio è aumentato, raccolgo invocazioni di aiuto da chi non riesce a pagare le bollette o l’affitto, molti non possono effettuare una visita medica specialistica o purtroppo hanno perso il lavoro».

Grazie alla fattiva collaborazione con i responsabili e i colleghi del Centro di Distribuzione postale di Via Lequile, Patrizia ha organizzato una raccolta fondi all’insegna dello slogan “Possiamo Tanto Insieme” per aiutare chi è in difficoltà non solo a Natale, come dice lei, ma durante tutto l’anno. Amicizia, umanità, cultura del dono. Patrizia Vigneri è anche catechista presso la parrocchia di San Sabino e si prodiga in azioni di volontariato come raccolta indumenti o distribuzione farmaci e pasti ad indigenti. La figlia più grande è altrettanto sensibile: «È una ragazza impegnata e aperta all’ascolto, crescendo si sta rendendo conto di quanto bisogno d’aiuto ci sia». Come conciliare tutto questo con il suo ruolo di mamma? «Io mi reputo fortunata e ringrazio l’azienda perché offre lavoro e sicurezza. Cerco di ricaricarmi durante il fine settimana e mi avvalgo del supporto di mio marito e mia madre. Con fede in Dio e ottimismo io credo si possa superare tutto per poi essere ripagati con gioia e serenità interiore».

Poste Italiane dedica alla “Festa della Mamma”, in calendario domenica 9 maggio, due colorate e animate cartoline filateliche disponibili negli uffici postali con sportello filatelico di Lecce (Piazza Libertini), Tricase (Piazza Cappuccini) e Maglie (Via Regina Margherita).

Potrebbeinteressarti