Società Puglia sette 

«Di Covid si muore»: il messaggio ai giovani di una paziente in isolamento

Sta facendo il giro del web il video di una donna positiva al Coronavirus che ha deciso di rivolgersi a tutti i giovani dopo aver visto le immagini di un gruppo di ragazzi che ballano ad una festa

Un messaggio toccante da una stanza d'ospedale, nel reparto di isolamento Covid del Policlinico di Bari. Sta facendo il giro del web il video di una donna positiva al Coronavirus che ha deciso di rivolgersi a tutti i giovani dopo aver visto le immagini di un gruppo di ragazzi che ballano ad una festa.

«Ho letto un articolo del sindaco Decaro sugli assembramenti che ci sono stati ieri a una festa e volevo dire a questi ragazzi che io oggi sono con l’ossigeno perché ho la saturazione bassa - dichiara Loredana - Per fortuna non fumo e non bevo e questo è un piccolo lato positivo per una ripresa, seppur lenta e con molte difficoltà.

Vedervi tutti assembrati a ballare senza mascherina, sudati, se quelcuno ha tossito, vi siete abbracciati. Sapete quanti di voi si saranno contagiati?

Sono stata contro l’apertura della Fiera del Levante, quando Conte dice che i ristoratori devono chiudere un’ora prima, come se il virus funzionasse ad orario.

Io posso essere stata contagiata di mattina, di pomeriggio di sera o di notte, non lo saprò mai perché non so nemmeno da chi sono stata contagiata. 

Nel reparto Covid del “Di Venere” bravissimi professionisti mi hanno accolta e mi hanno fatto tutti i controlli. Mi hanno subito detto di avvisare tutti i miei contatti che ho avuto negli ultimi 15 giorni e mi sono presa cura di avvisare tutti, anche coloro che negli ultimi 15 giorni non hanno avuto nessun rapporto con me proprio perché negli ultimi 10 giorni ero a casa per questa supposta faringite febbrile.

Il Giro d’Italia, Taranto, Bari, tantissimi ciclisti, per carità bravi ma tanti assembramenti -conclude Loredana dal suo letto di ospedale - Abbiamo ripreso a ballare nei matrimoni, discoteche, abbiamo riaperto le spiagge. Ragazzi il Covid non è un gioco purtroppo. Anch’io devo ammettere che di Covid si muore».

 

Potrebbeinteressarti