Società Lecce 

Bike sharing, il servizio del Comune si allarga alle strutture ricettive

Il servizio di bike sharing a stazione fissa della città di Lecce, fornito attraverso l'applicazione “Bicincittà”, si “allarga” alle strutture ricettive che ne facciano richiesta a beneficio dei loro ospiti

LeBike, il servizio di bike sharing a stazione fissa della città di Lecce, fornito attraverso l'applicazione “Bicincittà”, si “allarga” alle strutture ricettive che ne facciano richiesta a beneficio dei loro ospiti. Da oggi, infatti, inviando una mail a info@cpklecce.it hotel, B&b, case vacanza sul territorio di Lecce potranno ricevere informazioni su come rendere la propria struttura una “stazione virtuale” del servizio, autorizzata al ritiro e alla consegna delle biciclette noleggiate esclusivamente dai propri clienti.

Inoltre alle strutture ricettive sarà fornito un codice sconto per il noleggio giornaliero, che potrà essere richiesto anche dalle strutture ricettive non accreditate al servizio. Attraverso il codice sconto sarà data l'opportunità di noleggiare la bici per un giorno con soli 3 euro.

Il servizio LeBike di Bicincittà è fornito dal Comune di Lecce e curato dall'associazione CPKlecce.

“Questa iniziativa è finalizzata ad allargare il target del servizio di sharing mobility alla platea dei tanti visitatori della nostra città che dimorano temporaneamente nelle strutture ricettive – dichiara l'assessore alla mobilità sostenibile Marco De Matteis – l'utenza turistica, come dimostrano gli ottimi dati sull'avvio del servizio dei monopattini elettrici, è una delle più interessanti da coinvolgere nei servizi di mobilità, intanto perché numericamente significativa e poi perché i luoghi di interesse della nostra città possono più facilmente essere raggiunti in sella alle due ruote piuttosto che con spostamenti in auto che finiscono per avere una ripercussione negativa sul volume complessivo del traffico”.

“Si tratta di una opportunità in più che il Comune offre alle strutture ricettive per ulteriormente migliorare gli standard di accoglienza della nostra città, un servizio che va nella giusta direzione per far sentire il turista ben accolto e al centro delle attenzioni della città – dichiara l'assessore al Turismo Paolo Foresio – ringrazio il settore mobilità per l'ottima iniziativa e invito i titolari di alberghi, bnb e case vacanze ad aderire e diffondere tra i propri clienti l'utilizzo di questo servizio”.

 

Potrebbeinteressarti

«Giornata spreco zero»: allarme cibo buttato a scuola

Allarme cibo sprecato nella refezione scolastica dove si calcola un avanzo medio di 90 grammi nel piatto di ogni studente e di 27 grammi di cibo intatto, abbandonato nelle mense per ogni pasto, mentre ogni pugliese butta nella spazzatura in 12 mesi fino a 80 chili di prodotti agroalimentari