Società 

Nasce Tutti Uniti, piattaforma che sostiene piccole imprese e cittadini in difficoltà

Il progetto è stato creato da un gruppo di ragazzi italiani, localizzati in diverse parti del mondo ma uniti dalla voglia di contribuire alla sua ripresa

Roma, 8 aprile 2020 – Guardare a chi ci sta accanto e coltivare il senso di comunità per superare questo difficile momento. È questa la mission del progetto Tutti Uniti, una piattaforma creata da un gruppo di ragazzi italiani, localizzati in diverse parti del mondo, ma uniti dall’amore per il proprio Paese e dalla voglia di contribuire alla sua ripresa.

La piattaforma www.tuttiuniti.org rappresenta una vetrina online per associazioni, volontari e attività imprenditoriali. Una grande piazza virtuale in cui fare donazione oppure acquistare buoni da utilizzare quando l’emergenza sarà finita. Lo scopo? Dare liquidità a piccole imprese, associazioni e poter aiutare chi ha bisogno attraverso il lavoro di volontari. I fondi arrivano direttamente ai soggetti che si iscrivono e pubblicano il loro annuncio.

Il processo è semplice. Il titolare, dopo essersi registrato, potrà pubblicare un’inserzione per promuovere gratuitamente la propria attività commerciale sulla piattaforma, permettendo agli utenti di acquistare dei buoni (il cui valore viene stabilito dall’inserzionista) da poter utilizzare quando le attività riapriranno; in questo modo, gli acquisti effettuati consentono all’impresa di restare “attiva” anche in questa fase di chiusura e agli acquirenti di contribuire al supporto di un negozio, un ristorante o una qualsiasi altra attività che stia loro a cuore.

Le associazioni e onlus possono pubblicare su Tutti Uniti il loro profilo, affinché i visitatori del sito possano fare una libera donazione; allo stesso modo, chi intende offrirsi come volontario per aiutare concretamente chi si trova in difficoltà può compilare la propria scheda e indicare l’area geografica in cui è attivo, così da poter essere facilmente raggiunto da chi cerca un supporto in quella specifica zona, magari per svolgere semplici gesti, come fare la spesa.

“Per noi è un modo per sentirci utili e mettere a disposizione della collettività le nostre competenze – racconta il team di Tutti Uniti. “Abbiamo cercato di sviluppare una piattaforma digitale facilmente accessibile, anche alle persone con poca familiarità con la tecnologia – proseguono – una piattaforma di servizio per restare uniti e guardare con fiducia al futuro”.

Tutti uniti non ha scopo di lucro, ma vuole essere un mezzo per aiutare a ricostruire il tessuto economico del nostro Paese, affinché tutti possano tornare a produrre reddito, scrivendo una pagina di storia a lieto fine del nostro bellissimo Paese. Come dimostra il successo dei primi due giorni online, con circa 5 mila accessi, tutti uniti ce la possiamo fare.

 

Potrebbeinteressarti