Scuola Lecce 

Lecce, consegnate le borse di studio agli studenti iscritti al primo anno del Cat Geometri

Il contributo assegnato anche quest’anno dal Collegio Geometri di Lecce per sostenere le famiglie nell’acquisto di materiale scolastico e attrezzature tecniche

Il Collegio Geometri di Lecce anche quest'anno ha assegnato borse di studio del valore di 100 euro per l’acquisto di materiale scolastico e attrezzature tecniche, a tutti gli studenti iscritti al primo anno del corso CAT (Costruzione, Ambiente e Territorio) presso gli Istituti tecnici della nostra provincia.

Questa mattina, nella sede di piazza Palio dell’IISS “Galilei-Costa-Scarambone” a Lecce, si è svolta la prima cerimonia di consegne: 43 studenti (2 sezioni), accompagnati dai genitori, hanno ricevuto simbolicamente l’assegno di 100 euro (la somma sarà poi versata direttamente alle famiglie), alla presenza del presidente del Collegio Geometri di Lecce Luigi Ratano e della dirigente scolastica Addolorata Mazzotta. Nei prossimi giorni, si replica negli altri istituti tecnici ad indirizzo CAT della provincia: “Meucci” di Casarano, “Cezzi De Castro” di Maglie e “Vanoni” di Nardò.

«Da sempre è volontà del Collegio sostenere i giovani iscritti ai CAT e le loro famiglie», ha detto il presidente Luigi Ratano. «Solo lo scorso anno, nel pieno della pandemia, - ha ricordato - abbiamo consegnato più di cento tavolette grafiche, mentre quest’anno abbiamo optato per un contributo economico utile all’acquisto di materiale didattico e attrezzature tecniche in generale. Riceviamo tantissime richieste di tecnici da parte di enti pubblici, aziende e studi professionali, che non riusciamo a soddisfare. Ci conforta il dato sostanzialmente stabile delle iscrizioni registrato per l’a.s. 2021-2022 nei quattro istituti tecnici ad indirizzo CAT della nostra provincia, che oggi contano 93 iscritti in totale, ma non è sicuramente sufficiente: la domanda di geometri è altissima, basta vedere cosa sta accadendo nell’edilizia con il Superbonus 110. Il percorso formativo per diventare geometra richiede sacrificio e impegno, ma al termine dei cinque anni offre una concreta prospettiva di inserimento lavorativo ed è importante che genitori, ragazzi e ragazze, lo comprendano. Il Collegio Geometri – ha infine ricordato – è vicino anche ai neodiplomati: ogni anno, i più meritevoli che si iscrivono all’Albo, dopo i 18 mesi di praticantato, ricevono un contributo di 500 euro utile per l’avviamento alla professione».

«Anche la nostra scuola – ha sottolineato la dirigente scolastica Addolorata Mazzotta –  riceve moltissime richieste di geometri da parte di studi professionali. Mi auguro che le famiglie comprendano com’è cambiato questo mestiere e le numerose opportunità che offre nei vari ambiti, appunto delle Costruzioni, dell’Ambiente e del Territorio. Ringrazio il Collegio Geometri di Lecce per l’impegno concreto e la costante attenzione dimostrata nei confronti di studenti e famiglie: l’alleanza fattiva fra il mondo della scuola e quello del lavoro non può che giovare ai nostri ragazzi e ragazze e all’intero territorio».


Potrebbeinteressarti

Taviano, riapre il nuovo asilo nido comunale

Il sindaco Giuseppe Tanisi: Sono i primi giorni della nuova consiliatura nel segno della continuità amministrativa, e manteniamo già la prima promessa, ovvero quella di riconsegnare ai tavianesi l'asilo nido comunale.