Scuola 

NonCiSto – insieme per la legalità creiamo il nostro supereroe, laboratori estivi a Copertino

I giovani partecipanti potranno sperimentare la creatività con fumetti, grafica digitale, teatro e videomaking.


 Laboratori creativi “NonCiSto – insieme per la legalità creiamo il nostro supereroe” nel ricordo della 16enne Melissa Bassi, morta nell’attentato esplosivo all'esterno della scuola Morvillo Falcone di Brindisi, avvenuto nel 2012 per mano del copertinese Giovanni Vantaggiato.

Oltre 460 ore di attività con la guida di esperti, all’insegna di legalità e creatività, in un percorso didattico con metodologie anticonvenzionali dedicato a ragazzi di età compresa tra 11 e 17 anni, per ridare vita ad un locale commerciale confiscato alla Mafia in piazza Umberto I a Copertino.

I partecipanti potranno sperimentare la creatività cimentandosi con la messa in scena delle gesta di un supereroe in una staffetta di laboratori connessi, tra fumetto base, scrittura creativa, fumetto avanzato, grafica digitale, web editing e social media marketing, workshop per operatore del no profit, teatro e videomaking.

Il progetto gratuito, promosso da Mediterranea associazione per lo sviluppo locale in partnership con il Comune di Copertino, l’Istituto Comprensivo “Magistrato Giovanni Falcone”, l’Istituto Comprensivo “San Giuseppe da Copertino”, l’associazione Salento Job e Scena Muta, è finanziato dalla Regione Puglia nell’ambito del Pon Fesr-Fse 2014-2020 - avviso “Bellezza e legalità per una Puglia libera dalle mafie”.
 “Siamo felici di ospitare un’iniziativa tesa alla socializzazione e allo sviluppo dei principi della legalità tra i ragazzi in età scolare – spiega l’assessore alla cultura e progettazione del comune di Copertino, Maria Rosa Rizzo. I partecipanti attraverso questi laboratori estivi, che si svolgeranno all’interno del bene confiscato e nel parco cittadino “Peppino Impastato” potranno sperimentare nuove forme di creatività e apprendimento. Puntiamo al futuro educando alla legalità – conclude Rizzo – e dando fiducia e opportunità ai giovani”.


Andrea Tafuro


Potrebbeinteressarti