Scuola Lecce 

Scuola in ospedale, via alle lezioni per i piccoli pazienti di Oncoematologia del Fazzi

Sono 18 al momento gli alunni coinvolti, di diverse età, che svolgono le lezioni all’interno del reparto, dove sono allestite 3 aule, una per ogni ciclo di istruzione, due sale di musica e un laboratorio linguistico.

Anche nell’UO di Oncoematologia pediatrica del Vito Fazzi di Lecce è iniziata la scuola: nel reparto diretto dalla Dott.ssa Titti Tornesello è stato avviato oggi l’anno scolastico della ‘Scuola in ospedale’, con le sezioni della Scuola Primaria e della Secondaria di I e II grado, istituita dall’Ufficio scolastico regionale in sinergia con la Asl e dedicata ai bambini e ai ragazzi ricoverati e che necessitano di cure. 

 

Per la scuola primaria vengono insegnate tutte le discipline, per la scuola secondaria di primo e secondo grado: italiano, storia, geografia, matematica e fisica, scienze, arte e immagine, educazione musicale, inglese e francese. 

Due i docenti impegnati per le classi della primaria, 3 per la scuola secondaria di primo grado, 3 per la scuola secondaria di secondo grado.

Sono 18 al momento gli alunni coinvolti, di diverse età, che svolgono le lezioni all’interno del reparto, dove sono allestite 3 aule, una per ogni ciclo di istruzione, due sale di musica e un laboratorio linguistico. 

 

Pur in emergenza sanitaria da Covid-19, la Scuola in ospedale ha avviato le sue attività anche a Lecce, grazie alla collaborazione tra ASL Lecce e le scuole capofila: l’Istituto comprensivo Alighieri-Diaz di Lecce e l’IISS Galilei-Costa-Scarambone di Lecce che consentono la presenza costante di personale docente nella struttura sanitaria. 

 

«Si tratta di un presidio di grandissimo valore attivato sul territorio regionale, che coniuga due fondamentali diritti, alla salute e all’istruzione - dichiara il presidente Michele Emiliano - ringrazio tutti coloro che fanno crescere questa realtà che porta la bellezza del sapere e della socialità nei luoghi di cura. Tutto il nostro sostegno e incoraggiamento va ai bambini e ai ragazzi che intraprendono questo percorso di studi. Un percorso che è personalizzato per ogni studente in stretta sinergia con la scuola di provenienza in modo da garantire la continuità formativa nel passaggio tra classe/ospedale».

 

La scuola in ospedale è attiva non solo a Lecce ma partirà anche al Policlinico di Bari e quest’anno anche all’Ospedale Santissima Annunziata di Taranto.


Potrebbeinteressarti