Solidarietà Scorrano 

"Ama e capirai perché…": musica e solidarietà a Scorrano

Il volontariato scorranese unito per un concerto di sensibilizzazione e solidarietà. Si terrà domani a Scorrano il 7 agosto, alle 21, in piazzetta San Francesco, il concerto grosso &l...

Il volontariato scorranese unito per un concerto di sensibilizzazione e solidarietà. Si terrà domani a Scorrano il 7 agosto, alle 21, in piazzetta San Francesco, il concerto grosso “Ama e capirai perché…”, eseguito e organizzato dai musicisti delle associazioni di volontariato scorranesi per sensibilizzare il pubblico ai temi della solidarietà e del volontariato sociale. L’evento è promosso da un nutrito gruppo di associazioni di Scorrano: “Famiglia Francescana”, Gruppo FRATRES “Lucia Russo”, Associazione V.O.C. “Il Cireneo” (Volontariato Ospedaliero Cristiano), Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (LILT) e Azione Cattolica; insieme all’Associazione Nazionale CCSVI nella Sclerosi Multipla e all’Associazione Italiana Ambient Assisted Living. L’associazione “EUTERPE Salento Music Centre”, che ha aderito al progetto, ha selezionato alcuni brani musicali dedicati a temi sociali dei più importanti gruppi pop-rock italiani e internazionali, ne ha riarrangiato le musiche e ha diretto i musicisti e i coristi che si esibiranno durante il concerto. Ospite d’eccezione della serata sarà Francesco Narducci. Suonando con la sua chitarra porterà sul palco la testimonianza diretta della sua esperienza: da malato di sclerosi multipla ed impossibilitato a suonare il suo strumento musicale preferito al ripristino completo delle sue funzionalità artistiche. Sarà una serata che intende valorizzare l’operato e l’importanza del volontariato sociale, sensibilizzando il pubblico alla solidarietà e alla socializzazione, ed incoraggiando la comunità a rispettare ed amare valori universali come la vita, la famiglia, l’amicizia.

Potrebbeinteressarti

Solidarietà nel quartiere 167 di Lecce: sei associazioni coinvolte

Nasce nel quartiere 167 di Lecce la rete della solidarietà. Ben sei le associazioni che hanno aderito all’iniziativa promossa dal coordinamento di “Villeggiatura in panchina” per dar vita ad un programma di integrazione solidale in grado di offrire sostegno alle famiglie dei quartieri in difficoltà in questa fase di pandemia