Cronaca Sanità Lecce 

Mazzotta (FI): Un solo dipendente allo sportello. I cittadini protestano. La Asl Lecce risolva il disservizio

Il presidente del gruppo consiliare di Forza Italia definisce ciò che accade allo sportello in via don Minzoni come una gravissima mancanza di rispetto nei confronti dei cittadini.

Il presidente del Gruppo consiliare di Forza Italia, Paride Mazzotta, denuncia in una nota la presenza di un solo dipendente alla ASL di Lecce: “Un solo dipendente allo sportello che deve sbrigare 60 pratiche al giorno di esenzione ticket e cambio del medico di base: quello che sta accadendo nello sportello Asl di Lecce, in via don Minzoni, è una gravissima mancanza di rispetto nei confronti dei cittadini.

Ore di interminabili attese - aggiunge Mazzotta - e proteste legittime che, tuttavia, sono state raccolte dal dipendente, esposto così alla rabbia dell’utenza senza essere responsabile del disservizio. Una situazione dovuta, come al solito, alla carenza di personale che non è stata sanata. E, così, un solo dipendente deve dare i numeri per la fila ed espletare le pratiche. Tradotto: un inferno. I cittadini, esasperati, hanno anche chiamato le forze dell’ordine che, giunte sul posto, non hanno potuto che accertare la situazione.

Allora - conclude il capogruppo forzista -  chiedo formalmente alla Asl Lecce perché non si sia provveduto ad assumere personale in sostituzione dei lavoratori andati in pensione o in malattia, gravando così tanto sull’utenza. Mi aspetto di ricevere risposte, ma soprattutto un cambio di passo: un servizio di questo tipo offende i cittadini che contribuiscono, con le tasse, al funzionamento della macchina pubblica”.



Potrebbeinteressarti