Sanità Lecce Puglia sette 

Campagna vaccinazione anche a Pasqua: superata quota 646mila in Puglia

Prosegue la campagna vaccinale in tutta la Puglia

“Una Pasqua di grande dedizione, partecipazione, voglia di guardare avanti, desiderio di mettere al sicuro i più fragili a cominciare dai bambini. Sono queste le immagini che ci restituisce questa giornata, nella quale in tutta la Puglia sono in corso a pieno ritmo le vaccinazioni anticovid. La campagna vaccinale non si ferma ed è per questo che sento di dover ringraziare le centinaia di operatori sanitari, addetti e volontari alla protezione civile e tutti coloro che sono impegnati, instancabilmente, da mesi nella lotta contro il covid. Rinnoviamo le raccomandazioni anche per la giornata festiva di domani, a fare attenzione e a rispettare le regole di prevenzione per non vanificare tutti gli sforzi che si stanno compiendo”, dichiarano il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano e l’assessore alla Sanità Pier Luigi Lopalco.

Le vaccinazioni effettuate sino ad oggi in Puglia sono 646.218. Anche la giornata di domani, Lunedì dell’Angelo, sarà dedicata a caregiver, genitori, tutori, affidatari, familiari conviventi (maggiorenni e non in condizione di fragilità) di minori di 16 anni, nati dal 1 gennaio 2005 in poi, con disabilità grave ai sensi della legge 104/92 art.3 comma 3.

Per organizzare al meglio i flussi, si procederà in base al cognome del minore con disabilità, secondo quanto predisposto dal calendario di ciascuna Asl. L’elenco degli hub vaccinali, gli orari di apertura e i raggruppamenti per lettere alfabetiche sono disponibili a questo link https://www.regione.puglia.it/web/speciale-coronavirus/caregiver-sessione-pasqua

Nella Asl Lecce da questa mattina, in 10 centri vaccinali della provincia, sono stati somministrati circa 600 vaccini ai caregiver e familiari conviventi di minori di 16 anni con grave disabilità. Le vaccinazioni proseguono nel pomeriggio e nella giornata di domani. Nell’ospedale di Gallipoli sono stati vaccinati i caregiver dei pazienti oncologici in cura presso il reparto del nosocomio.

Potrebbeinteressarti