Sanità Società Lecce 

Per l’emergenza Covid-19 raccolti 900mila euro, la Asl ringrazia i donatori

Le somme versate verranno spese seguendo la volontà dei donatori e secondo il piano ospedaliero finalizzato al potenziamento dell’emergenza. Saranno rendicontati ai donatori e all’opinione pubblica sul portale istituzionale.



In emergenza epidemiologica da Covid-19 sono stati tanti i cittadini, le associazioni, le aziende, i piccoli e i grandi imprenditori salentini che, con estrema generosità, hanno fatto la propria parte per sostenere il sistema sanitario: sono stati raccolti circa 900mila euro.

Lo comunica la direzione della Asl di Lecce: «Ci hanno contattato, scritto, telefonato per offrire beni e somme in denaro, tutti contribuiti preziosi che la ASL Lecce ha deciso di regolamentare con una deliberazione con cui sono state definite le procedure per accettare donazioni economiche liberali. La lista di chi ha donato soldi e beni, in particolare dispositivi di protezione individuale, è cresciuta a vista d’occhio rivelando l’umanità, la solidarietà e la responsabilità sociale di impresa del nostro territorio.»

«Ammonta a quasi 900mila euro il totale delle somme destinate ai presidi ospedalieri della ASL Lecce per l’emergenza Covid. C’è chi ha scelto la struttura a cui destinarli e c’è chi non ha indicato preferenza: una rete di solidarietà e umanità, fatta di piccole e grandi erogazioni liberali e di numerose donazioni di dispositivi di protezione individuale, macchinari salva vita, apparecchiature medicali e dotazioni utili alle terapie intensive della ASL Lecce».

Eterogenei i donatori: dalla parrocchia alla scuola, dall’associazione di categoria, culturale o sportiva alla compagnia assicurativa, dai singoli cittadini alla banca, dagli organi di informazione alle imprese.

Le somme versate verranno spese seguendo la volontà dei donatori e secondo il piano ospedaliero finalizzato al potenziamento dell’emergenza - urgenza e saranno rendicontati ai donatori e all’opinione pubblica sul portale istituzionale.

«Rivolgo un sentito grazie a tutti coloro che hanno voluto, in base alle proprie possibilità e disponibilità, lenire le sofferenze causate dall'infezione -ha dichiarato il direttore generale Rodolfo Rollo- e supportare il sistema sanitario salentino in un momento storico così inedito e difficile. L’emergenza Covid ha portato dolore ma anche vicinanza e sostegno agli operatori, agli ammalati e all’azienda intera. Sono aiuti tutti preziosi, che ci riempiono d’orgoglio e che utilizzeremo con cura e per interventi tangibili a testimonianza di tanta solidarietà e generosità».

Potrebbeinteressarti