Turismo Salve 

In giro nel Salento con “Nina”, l’assistente virtuale che dà consigli su whatsapp

L’idea nasce dallo stabilimento di Pescoluse, “Le Cinque Vele” per rilanciare e valorizzare il territorio: suggerimenti per i turisti che possono ricevere prenotazioni o gestire servizi tramite un semplice messaggio

In vacanza con l’assistente personale virtuale. L’idea nasce da Le Cinque Vele, noto stabilimento balneare di Pescoluse, ed è un servizio messo a disposizione gratuitamente di tutti i turisti per scoprire cosa offre il territorio. “Nina”, questo il nome dell’assistente, accompagna i turisti dando suggerimenti sul territorio e gestendo servizi o prenotazioni tramite la messaggistica istantanea di Whatsapp. Il suo numero di telefono è 348.3834999 e sarà operativa ufficialmente sulle spiagge salentine a partire da sabato 13 giugno.

«Nina non è un bot – spiega Alessandro Stivala, titolare dello stabilimento – ma ha alle spalle un team di persone con diverse professionalità nate e cresciute in Salento, che conoscono profondamente il meglio che la zona può regalare in termini di esperienze: dal ristorante ai siti di interesse culturale, dai percorsi guidati ai locali notturni. Il suo compito è di interpretare gusti ed esigenze delle persone per rendere la visita in Salento il più possibile piacevole, occupandosi anche, se necessario, delle prenotazioni. Non essendo previsti meccanismi di affiliazione a Nina onerosi per gli esercenti e le attività del territorio, le persone che le danno voce sono libere di scegliere e proporre la soluzione più adatta alla singola persona o famiglia».

Il progetto “Nina” nasce dalla nuova esigenza di reinventare l’approccio turistico e la valorizzazione dei territori italiani in un’estate 2020 che sarà caratterizzata quasi esclusivamente da turismo interno e che vedrà le strutture ricettive, culturali e commerciali di tutta la penisola soffrire la crisi innescata dall’emergenza Covid-19. Nina è una risposta tecnologica semplice, in grado, nel breve periodo, di creare un vero e proprio network tra realtà locali desiderose di spalleggiarsi e collaborare per una fruizione turistica complessiva migliore di quella proposta fino alla scorsa stagione estiva.

Le “5 vele” aprirà i battenti sabato 13 giugno, attenendosi a tutte le misure di sicurezza previste per salvaguardare la salute di utenti e personale: misurazione della temperatura corporea, distanziamento garantito da ombrelloni e gazebo dotati di 12 mq di spazio ciascuno, postazioni per l’igienizzazione delle mani in prossimità di ogni servizio e lungo i percorsi di entrata e uscita, sanificazione di attrezzature da spiaggia (lettini, tavoli, sdraio, e altri oggetti che entrano in contatto con i bagnanti) e cabine dopo ogni utilizzo, prenotazioni e pagamenti online con tanto di QR code al check-in per velocizzare la procedura ed evitare assembramenti. È previsto anche un servizio di beach food delivery che permette di ricevere sotto l’ombrellone il cibo preparato dal ristorante, che da self service si trasforma così in “prêt-à-manger”.

Potrebbeinteressarti