Redazionali 

Dimagrire per la salute mentale e fisica con l’aiuto della tecnologia

Il dottor Giorgio Agrimi, Biologo-Nutrizionista del centro Relaxharmony, ci spiegherà come unire una giusta dieta alla tecnologia all’avanguardia per un programma personalizzato che consenta di centrale l’obiettivo dimagrimento nel più breve tempo possibile

Si avvicina la prova costume, ma dopo due mesi di lockdown in troppi sono fuori forma e provati anche sul piano psicologico: è venuto il momento di pensare al proprio benessere psicofisico e anche alla cura estetica. Il grasso di troppo espone a tutta una serie di problemi e malattie infiammatorie. Il dottor Giorgio Agrimi, Biologo-Nutrizionista del centro Relaxharmony, ci spiegherà come unire una giusta dieta alla tecnologia all’avanguardia per un programma personalizzato che consenta di centrale l’obiettivo dimagrimento nel più breve tempo possibile. 

Dopo due mesi di chiusura in casa, psicologi e medici lanciano l’allarme salute mentale e fisica. Il pullulare di “prove del cuoco” casalinghe ha avuto un effetto deleterio. In molti si ritrovano nella “fase di riapertura” più grassi e con più cellulite, ma la fase estiva può darci nuovi stimoli per rimetterci in forma, rilassarci, prenderci cura di noi stessi e raggiungere un equilibrio mentale e fisico che ci aiuta a vivere meglio. Il grasso in eccesso espone a tutta una serie di malattie infiammatorie: creiamo le condizioni per uno stato di infiammazione sistemica, sparsa in tutto l’organismo, oltre all’inestetismo, che è qualcosa che si vede e che dà disagio anche sul piano psicologico. 

INTERVISTA AL BIOLOGO-NUTRIZIONISTA GIORGIO AGRIMI

Qual è il primo passo da fare per rimettersi in forma?

“Bisogna fissare un obiettivo che è sempre personalizzato e basato sul singolo utente.  Rivolgersi a un centro specializzato come il Relaxharmony aiuta a lavorare su più fronti: combattere lo stress, studiare una dieta per vincere le insidie del sovrappeso e sconfiggere la cellulite e altri inestetismi per raggiungere un equilibrio psico-fisico necessario per migliorare la qualità della vita. La tecnologia aiuta a raggiungere gli obiettivi nel breve termineCi sono macchine come il vacuum fit, che combina tapis roulant alla tecnologia a infrarossi, stimolando il microcircolo e migliorando la salute cardiovascolare. Si combina un’attività di tipo aerobico alla tecnologia a infrarossi: questo permette di bruciare il grasso in eccesso e risolvere gli inestetismi”.

La tecnologia accelera il dimagrimento? 

“Sì, nei centri specializzati come Relaxharmony le tecnologie non sono invasive e permettono di raggiungere traguardi che non possono essere raggiunti da soli. Si pensi al sistema Infrabaldan: un sistema per attivare il metabolismo aerobico, il dimagrimento generale e localizzato. Pedalando mentre si è stesi si attiva tutto un processo che unito agli infrarossi sulla parte addominale porta a risultati veloci e soddisfacenti in poche sedute”. 

Prima del percorso c’è lo studio del singolo soggetto, vero? 

“È sempre necessario lo screening iniziale: si fa una scheda, si raccolgono le informazioni, si valuta la condizione fisica generale e si fissano gli obiettivi. Chi vuole farlo può affiancare ai percorsi di benessere e per il dimagrimento un piano alimentare personalizzato”. 

Qual è il primo passo da fare per chi ormai si era abituato all’anarchia alimentare? 

“All’inizio è importante fare un’anamnesi alimentare: è il primo step quando ci si rivolge a un professionista per dimagrire. Anche in questo caso ci aiuta la tecnologia: qui nel centro Relaxharmony disponiamo di un macchinario di alta precisione, ‘InBody 770’, che permette una stima dettagliata della composizione corporea. Così possiamo capire come agire e quali sono le carenze dal punto di vista proteico o di acqua corporea totale, ma anche una serie di informazioni che ci svelano la quantità di grasso viscerale”. 

Il grasso viscerale è il nemico più insidioso è subdolo...

“È proprio il tipo di grasso che può essere aumentato in questo periodo di quarantena: il più subdolo! La sedentarietà lo fa aumentare: è deleteria anche sul piano posturale perché determina una protrusione dell’addome. La mancanza di movimento genera grasso sottocutaneo e soprattutto viscerale. Il grasso viscerale non è semplice da eliminare: si può cominciare a farlo attraverso un percorso che implica l’utilizzo di tecnologie di estetica avanzata, ma bisogna fare un’attenta analisi della composizione corporea”. 

Il consiglio è di non affidarsi al fai-da-te quando parliamo di strategie per il dimagrimento, vero? 

“Certamente, l’intervento deve essere mirato per ottenere un risultato veloce e duraturo. Ci avviciniamo al periodo estivo e possiamo ottenere risultati veloci solo affidandoci a centri che possano unire tecnologie all’avanguardia a professionalità capaci di accompagnare le persone in un percorso di salute a tutto tondo”. 

Quali sono i cibi vietati per chi deve cominciare a rimettersi in regola?

“Sconsiglio vivamente i cibi troppo salati, anche per chi vuole evitare la cellulite. Per ottenere risultati velocemente bisogna evitare anche dolci elaborati e drink fuori dai pasti”. 

Lo stop ai drink e gli aperitivi potrebbe accelerare il dimagrimento? 

“Purtroppo il periodo trascorso più di casa si fa a partire da una situazione più difficile: dobbiamo fare un po’ di sacrifici per rimetterci in forma. Bisogna partire dal cambio di stile di vita magari accompagnandoci a un percorso di estetica avanzata capace di accelerare il dimagrimento e il rassodamento”. 

I massaggi aiutano a combattere la cellulite? 

“Prima ho parlato della necessità di avere a che fare con professionisti: il massaggio contro la cellulite bisogna saperlo fare e deve essere un massaggio specifico. Ci sono delle particolari zone che devono essere stimolate, ecco perché bisogna affidarsi a centri di estetica avanzata come il Relaxharmony, altrimenti si rischia di non ottenere alcun risultato. Ci sono diversi metodi per raggiungere l’obiettivo, ma sappiamo che la cellulite si può sconfiggere rapidamente e con le tecnologie che ci sono in questo centro, ma anche con un’alimentazione più attenta”. 

La tecnologia agisce direttamente sui tessuti, stimola i muscoli e tonifica, vero?

“Oggi la tecnologia aiuta tantissimo i professionisti dell’estetica avanzata: il grasso viene ridotto velocemente e quindi l’infiammazione scatenata dallo stesso, il muscolo viene rassodato e tonificato. Ma un buon centro deve inevitabilmente affiancare alle tecnologie un nutrizionista che guidi i clienti verso un’alimentazione più adatta al loro organismo. In alcuni casi non si può ottenere tutto e subito semplicemente con la tecnologia, ci vuole impegno e la correzione di alcune abitudini alimentari pericolose. La ricetta giusta per rimettersi in forma è la tecnologia all’avanguardia di centri di estetica avanzata come il Relaxharmony unita a un corretto piano alimentare portato avanti per un certo periodo di tempo”.

Del resto tutte le autorità sanitarie hanno sempre spiegato che sovrappeso e obesità sono nemici pericolosissimi per la salute, ci espongono anche al rischio cancerogeno. 

“In questo periodo in cui stiamo ripartendo, sconsiglio vivamente a chi è in sovrappeso di esagerare con sale, fritture e dolci. È necessario mangiare bene per raggiungere una buona forma fisica e un sistema immunitario più forte. Dobbiamo avere cura del nostro microbiota. Rivolgersi a un centro di estetica avanzata per prendersi cura del proprio corpo è il primo passo. Nel Relaxharmony ogni percorso è abbinato a un programma alimentare adattato alle esigenze dell’organismo dell’utente: questo è uno dei pochi centri che lavora sul doppio binario”.

Tornare in forma rende felici, vero? 

“Ritornare in forma migliora l’umore. L’emergenza covid ha messo a rischio la salute mentale: lo stress da chiuso ha messo a dura prova molte persone. Dedicarsi alla cura del proprio corpo in un centro come questo può essere la svolta dopo mesi bui. In questo centro c’è il sistema infrabaldan con gli infrarossi che stimolano la sintesi della vitamina D. La tecnologia velocizza il percorso di riequilibrio psicofisico”. 

 Gaetano Gorgoni

Potrebbeinteressarti


Sanificazione e disinfezione degli ambienti: a Lecce Medar srls

L’azienda Medar S.r.l.s. opera nel settore sanitario. Nata a Lecce nel 2017, oggi Medar S.r.l.s. è un’azienda i cui prodotti e servizi sono offerti al mondo della sanità pubblica e privata, al settore manifatturiero industriale e artigianale, in un’ottica di continua innovazione