Redazionali Redazionali 

Borsa e investimenti: ecco i titoli del mercato azionario da monitorare secondo gli analisti

Tutti i consigli per investire in azioni

Il mercato azionario sta attraversando una fase delicata ma al tempo stesso molto interessante per gli investitori. Nelle ultime settimane infatti diversi titoli hanno perso quota, a causa soprattutto dell'andamento incerto dei listini su cui pesano i timori legati alla crisi energetica e alla guerra in Ucraina. Questa perdita momentanea di valore ha portato tantissimi investitori a domandarsi se quello attuale non possa essere un buon momento per acquistare dei titoli azionari.

Gli analisti concordano generalmente sul fatto che la congiuntura attuale presenta infatti delle componenti molto interessanti e per questo spesso stilano un elenco di titoli che meritano di essere tenuti sotto stretta osservazione. Ovviamente è importante ricordare che nessun titolo ha mai la certezza di crescere e che le previsioni si basano sempre su una probabilità che come tale contiene sempre un certo margine di errore.

Per questo motivo negli ultimi mesi diversi investitori hanno deciso anche più spesso di operare la vendita allo scoperto, ovvero di provare a realizzare degli utili anche quando un titolo perde quota, prevedendone in anticipo il corretto andamento.

Le azioni da monitorare in questa fase

Chi desidera investire in azioni deve valutare sempre con molta attenzione la composizione del proprio portafoglio d'investimento, in modo sfruttare al meglio le opportunità che i mercati offrono. Questo è importante a prescindere dal budget stanziato e rappresenta un'operazione che deve essere compiuta con cognizione e attenzione. Per tale motivo è importante tenere sotto controllo diversi asset, appartenenti anche a settori diversi. Attualmente quelli sotto la stretta osservazione degli analisti sono molti e includono sia realtà particolarmente conosciute che società emergenti.

In prima linea vi sono sicuramente i titoli energetici, con quelli attivi nella commercializzazione di energia derivante da fonti rinnovabili, o nella produzione di strumenti atti all'ottenimento della cosiddetta energia pulita, che appaiono in una congiuntura molto interessante. Ne sono alcuni esempi: First Solar (energia solare), Vestas (eolico), NextEra Energy (rinnovabili) ed Excelerate Energy (attiva in diversi ambiti). Questi asset potrebbero essere valutati per un inserimento all'interno di un portafoglio variegato e ben bilanciato.

Molto interessanti sono poi i titoli che hanno recentemente perso delle quote significative e per i quali gli analisti auspicano una ripresa nei prossimi mesi, come ad esempio:

•    Intel.

•    Etsy.

•    Cloudflare.

•    iRobot.

•    Netflix.

•    Paypal.

Questi sono soltanto alcuni esempi di titoli che destano un particolare interesse in questa fase. Tra gli asset che sono sempre sotto la lente di ingrandimento di analisti e investitori vi sono poi quelli dei colossi, come Amazon, Tesla, Google (Alphabet), Facebook e Apple. In passato questi asset hanno fatto segnare degli aumenti continui nel tempo e particolarmente significativi. Di conseguenza rappresentano sempre un'alternativa d'investimento molto interessante anche nelle fasi più incerte.

Considerazioni aggiuntive sul trading online


Per chi investe in borsa è molto importante scegliere bene non solo i titoli da acquistare ma anche il momento per farlo. Attraverso le funzionalità di analisi tecnica che i broker mettono a disposizione dei propri iscritti è infatti possibile provare ad individuare un buon momento per investire. E' poi indispensabile ricordare che il livello di rischio corso dipende sempre dalla composizione del proprio portafoglio, il quale dovrebbe essere variegato e ben bilanciato. In alcuni casi può essere una buona idea includere anche degli indici o degli etf, spesso meno soggetti alla volatilità.

Il budget utile da destinare agli investimenti dipende anche dall'orizzonte temporale, ovvero dal tempo che una persona è disposta ad attendere nella speranza che l'operazione porti dei frutti. Chi è disposto ad attendere un tempo maggiore e quindi ad investire nel lungo termine è solitamente esposto ad un rischio minore, mentre la ricerca degli utili in tempi brevi comporta sempre un grado di rischio maggiore. Per questo motivo molti decidono di investire il cosiddetto asset allocation, ovvero i fondi che una persona pensa di poter non utilizzare in un arco di cinque anni.

Investire con i cfd, ovvero con i contratti per differenza tipici del mondo del trading online, permette di ottenere dei vantaggi importanti. Il primo di questo riguarda l'assenza di commissioni sulle compravendite, una componente che permette di abbassare notevolmente i costi di gestione di un portafoglio d'investimento. In conclusione quindi è evidente che la congiuntura attuale rende molto interessanti diversi asset ma anche che al tempo stesso è fondamentale muoversi con cautela, non sottovalutando mai i rischi derivanti dall'instabilità del momento.





Potrebbeinteressarti