Redazionali 

“Voce Nazionale”: «Un referendum popolare»

La proposta per il Ddl Zan

Ddl Zan, la discussione continua ad essere accesa e da “Voce nazionale” si alza la proposta di un referendum popolare.

«Abbiamo l'obbligo di continuare a parlare del DDL ZAN perché non si può rimanere passivi. Pur condividendo e prendendo atto di taluni passaggi atti a volere tutelare una precisa categoria, il nostro fermo pensiero è che, allo stato dei contenuti, bisognerebbe chiedere in modo assolutamente chiaro agli Italiani, in un referendum popolare, cosa ne pensano, ponendo agli stessi dei quesiti molto chiari, privi di quegli acronimi e neologismi ingannevoli tanto cari alle efferate formazioni di sinistra che possiedono molto di sinistro e tanto poco della ars politica di sinistra. 

Non si può ignorare la Chiesa, a prescindere dal Concordato, che è un punto di riferimento dei fedeli, in tutti i sensi, e genuflettersi di fronte al Pontefice solo quando fa comodo per conquistare qualche punto di audience.

Vi invitiamo ad unirvi al nostro pensiero ed a condividere diffondendo e stimolando le emozioni anche di coloro che subiscono passivamente ma sappiamo, per certo, essere inviperiti e delusi».

Potrebbeinteressarti