Politica Puglia sette 

Regionali, ecco tutti i candidati eletti tra new entry e grandi esclusi

Il giorno dopo i risultati elettorali è tempo di “costruire” il nuovo parlamentino regionale: la vittoria di Michele Emiliano consegna un’amministrazione della Regione basata su un equilibrio di appena quattro consiglieri di distacco tra maggioranza e opposizioni

Il giorno dopo i risultati elettorali è tempo di “costruire” il nuovo parlamentino regionale: la vittoria di Michele Emiliano consegna un’amministrazione della Regione basata su un equilibrio di appena quattro consiglieri di distacco tra maggioranza e opposizioni.

Stando ai dati forniti dal Ministero dell’Interno, sono 27 i posti che vanno alla coalizione vincitrice, suddivisi tra Pd (16 seggi), la lista “Con Emiliano” (6 seggi) e ai “Popolari con Emiliano” (5 seggi). Al centrodestra andranno 18 posti: uno di diritto a Raffaele Fitto, 6 a Fratelli d’Italia, 4 alla Lega e 4 a Forza Italia, 3 alla civica “Puglia Domani”. Cinque i posti al M5S. Servirà poi la convalida degli eletti dopo la proclamazione della Corte di Appello e non si esclude qualche possibile variazione dell’organigramma del nuovo consiglio regionale.

Per il momento, la simulazione dei nuovi seggi è questa:

MAGGIORANZA

16 seggi al Pd in ordine di preferenza (Francesco Paolicelli 23.007, Raffaele Piemontese 21130, Anna Maurodinoia 19.815, Donato Metallo 16.830, Lucia Parchitelli 15.841, Domenico De Santis 14.932, Loredana Capone 13871, Sergio Blasi 13523, Filippo Caracciolo 11.408, Fabiano Amati 10407, Donato Pentassuglia 10252, Debora Ciliento 6.898, Vincenzo Di Grigorio 4510, Francesco Paolo Campo 4281, Teresa Cicolella 4010, Maurizio Bruno 3.928)

6 a “Con” Emiliano: Alessandro Delli Noci 17201, Pierluigi Lopalco 14.676, Antonio Tutolo 7602, Gianfranco Lopane 6663, Giuseppe Tupputi 2.747, Alessandro Antonio Leoci 2.019

5 Popolari con Emiliano: Sebastiano Leo 10976, Giovanni Stea 8.754, Mauro Vizzino 7.422, Massimiliano Stellato 4527, Sergio Clemente 2.595.

CENTRODESTRA

Oltre al candidato non eletto Raffaele Fitto.

6 seggi a Fratelli d’Italia: Antonio Gabellone 11737, Renato Perrini 10172, Ignazio Zullo 9.945, Francesco Ventola 8.237, Giannicola De Leonardis 7.654, Luigi Caroli 6.642.

4 seggi alla Lega di Salvini: Gianni De Blasi 8608, Davide Bellomo 8.590, Joseph Splendido 5.785, Giacomo Conserva 5.264

4 seggi a Forza Italia: Giandiego Gatta 9902, Stefano Lacatena 8.885, Paride Mazzotta 5.457, Vito De Palma 3.667

3 seggi a La Puglia Domani: Saverio Tammacco 12895, Paolo Pagliaro 9245, Paolo Dell’Erba 6.968

5 seggi al MOVIMENTO 5 STELLE: Antonella Laricchia 7.658, Cristian Casili 6127, Grazia Di Bari 3.961, Rosa Barone 3.602, Marco Galante 2301.

Tra i grandi esclusi salentini gli storici ex consigliere di centrodestra Erio Congedo e di centrosinistra Ernesto Abaterusso. Restano fuori anche Luigi Mazzei, Mario Pendinelli, Antonio Buccoliero, Aldo Aloisi, Tony Trevisi e Paolo Pellegrino, anche loro con esperienza nel consiglio regionale. Tra le new entry, spiccano Donato Metallo e Alessandro Delli Noci, campioni di preferenza, quella dell’epidemiologo Lopalco, quella dell’ex presidente della provincia di Lecce Antonio Gabellone, dell’editore Paolo Pagliaro e di Paride Mazzotta. Riconferme per i vari Blasi, Capone, Leo, Casili. Rientrano in consiglio la candidata dei grillini Laricchia e soprattutto Raffaele Fitto. 

Potrebbeinteressarti